FocusPrimo Piano

Inter vecchia per Inzaghi, che dovrà rimandare ancora le novità: è già ieri

Inter, tutto da rifare? Non proprio, ma sicuramente servirà tempo extra per rimettere a posto alcune cose lasciate in stand-by per troppo tempo. Il mercato complica tutto, infortuni e squalifiche non aiutano Inzaghi, che deve completare il pre-campionato pensando al debutto in Serie A con almeno i 4/11 più importanti fuori

PERDITE IMPORTANTI – In un certo senso si può dire che il pre-campionato sia stato sprecato dall’Inter, che ha consegnato a Simone Inzaghi la rosa di Antonio Conte ancora in rivoluzione. Il mercato si è sbloccato seriamente solo ora, dopo il rumoroso addio di Romelu Lukaku, ma non va dimenticato quello di Achraf Hakimi a inizio sessione. Inoltre, Euro 2020 non è stata assolutamente di aiuto per la nuova vecchia Inter. A parte il rientro tardivo dei due italiani campioni d’Europa, gli Europei hanno – almeno momentaneamente – tolto la maglia nerazzurra a Christian Eriksen. Non vuole essere una sentenza ma una valutazione sincera: l’Inter riparte senza i suoi tre calciatori più forti. E senza Conte in panchina. L’allenatore campione d’Italia in carica, non solo un nome da sostituire.

MODIFICHE ATTESE – L’arrivo di Inzaghi (Conte), seguito da Hakan Calhanoglu (Eriksen), Edin Dzeko (Lukaku) e Denzel Dumfries (Hakimi) rimette ordine ai piani presenti e futuri dell’Inter. Però bisogna aspettare ancora. Le tre novità del mercato estivo nerazzurro non scenderanno in campo a Monza per Inter-Dinamo Kiev. La speranza di Inzaghi e poterli schierare a Milano per il debutto in Serie A, dato che Inter-Genoa arriva tra poco più di una settimana. Nell’ultima amichevole estiva non ci sarà nemmeno Lautaro Martinez, acciaccato ma comunque squalificato in campionato. In campo la vecchia Inter di Conte ma rimaneggiata e allenata da Inzaghi. Le uniche vere novità? Il jolly mancino Federico Dimarco (vedi focus) e il bomber estivo Martin Satriano (vedi focus). Che non è più l’Inter di Conte è ormai noto. Che sia già l’Inter di Inzaghi no. Aspettiamo…

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button