Inter-Torino, Vecino o Gagliardini: Spalletti sceglie, ecco la variabile decisiva

Articolo di
25 agosto 2018, 21:43
Gagliardini

Luciano Spalletti è costretto a scelte decisive in vista della seconda giornata di Serie A che vedrà l’Inter affrontare il Torino. Uno dei ballottaggi è sicuramente in mezzo al campo: il tecnico sceglierà Roberto Gagliardini o Matias Vecino da affiancare a Marcelo Brozovic?

SOLITO BALLOTTAGGIO – Le caratteristiche sono diverse, le opzioni di gioco anche. Luciano Spalletti, dopo aver preferito Matias Vecino contro il Sassuolo, dovrà scegliere tra l’ex Fiorentina e Roberto Gagliardini. L’uruguaiano non sembra aver raggiunto ancora la miglior condizione fisica, mentre il mediano italiano ha avuto un rendimento altalenante nel precampionato e in generale nella scorsa stagione.

LA VARIABILE TATTICA – Un’importante variabile per la scelta è certamente lo stile di gioco dell’avversario, ma soprattutto il modulo e di conseguenza le variabili nell’impostazione della manovra e nelle marcature preventive. Con la difesa a tre infatti, l’Inter dovrebbe impostare con tre centrali oltre a Brozovic, esaltando le caratteristiche di Vecino che ama avanzare e smarcarsi sulla linea dei trequartisti piuttosto che occuparsi dell’impostazione bassa. Gagliardini, invece, si esalterebbe nel consueto 4231, aiutando nelle uscite basse (facendo scorrere il pallone verso il terzino) e permettendo alla squadra di restare compatta come schermo puro davanti alla difesa. Nelle scelte di Spalletti, quindi, oltre alla condizione fisica, anche il modulo scelto potrebbe essere fondamentale.







ALTRE NOTIZIE