Inter, perché Skriniar deve fare il Vecino se Borja Valero può fare Brozovic?

Articolo di
14 marzo 2019, 15:09
Milan Skriniar Inter

Skriniar sta facendo parlare di sé in attesa che Spalletti decida come e dove schierarlo contro l’Eintracht: il numero 37 dell’Inter è pronto a debuttare da mediano dopo aver già fatto il terzino all’occorrenza, ma sarebbe la scelta giusta? In attesa della controprova, vediamo i pro e contro

SKRINIAR MEDIANO – A sei ore dall’inizio di Inter-Eintracht Francoforte, ma qualcosa meno per l’ufficializzazione delle formazioni iniziali, si continua a insistere con l’idea di vedere Milan Skriniar schierato mediano davanti alla difesa al fine di poter continuare a sfruttare lo schieramento tipico incentrato sul 4-2-3-1, ignorando altre problematiche di natura tecnico-tattica. Premesso che la soluzione Skriniar mediano sarebbe stata opportuna in altre uscite stagionali – soprattutto quando Luciano Spalletti poteva contare su Joao Miranda da affiancare a Stefan de Vrij nel cuore della difesa e di Marcelo Brozovic in condizioni tali da essere schierato titolare in cabina di regina -, quindi non si tratterebbe di un azzardo… perché proprio stasera? Ci sono almeno tre motivi per evitare, optando per altre soluzioni più “naturali”.

SOLUZIONI ALTERNATIVE – La prima motivazione banale è che, in assenza di Brozovic (tutto da vedere, occhio alla pre-tattica di Spalletti…), diventa automaticamente Borja Valero il regista basso della squadra. Non Skriniar né Matias Vecino, che può giocare tranquillamente nel suo ruolo di mediano, appunto nella posizione oggi ipotizzata per Skriniar. La seconda motivazione, collegata alla prima, è che l’arretramento di Borja Valero – sommata alle assenze di Radja Nainggolan, Joao Mario e Lautaro Martinez – toglie a Spalletti ogni concetto di trequartista, pertanto è ipotizzabile una formazione priva di esso (4-4-2 o 4-3-3). La terza, considerando i primavera buoni solo a partita in corso, è che la coppia de Vrij-Skriniar dà grandissime certezze all’Inter in difesa, con o senza Andrea Ranocchia in aggiunta o Danilo D’Ambrosio schierato più stretto (3-5-2 o 3-4-3), ed è forse la scelta ideale per affrontare stasera l’Eintracht: con Skriniar in difesa e Borja Valero in mezzo al campo, sperando che non serva l’ingresso di Brozovic.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE