Focus

Inter, si chiude un novembre quasi perfetto. Dicembre per confermarsi

Con la gara di ieri vinta per 0-2 a Venezia, si conclude per l’Inter un mese di novembre quasi perfetto. Fatto salvo per il rimpianto con i due punti persi nel derby contro il Milan.

MESE (QUASI) PERFETTO – Cinque partite, quattro vittorie, un pareggio e un obiettivo centrato. Si può sommare così il novembre da incorniciare dell’Inter, iniziato con l’importantissima trasferta di Tiraspol contro lo Sheriff e conclusosi ieri con la trasferta di Venezia vinta per 0-2. Un mese in cui proprio le due vittorie in Champions League contro i moldavi e contro lo Shakhtar Donetsk a San Siro hanno permesso alla squadra di tornare dopo dieci anni nella fase finale della prestigiosa competizione europea. Ma anche di accorciare le distanze in campionato su Milan Napoli, entrambe affrontate e con quattro punti su sei conquistati. Proprio il derby, per l’Inter, resta un rimpianto. Con la sensazione di aver perso due punti.

Inter, la mano di Inzaghi si vede. A dicembre per confermarsi

PROSSIMI IMPEGNI – Il fattore che lascia ancora più ottimismo dopo i risultati del mese di novembre, sono i margini di crescita in cui l’Inter di Simone Inzaghi può sperare. Il mese di dicembre si aprirà con la sfida in casa di mercoledì alle 18 contro lo Spezia, per proseguire poi con l’ultimo grande big match rimasto ai nerazzurri in questo girone di andata. Ovvero quello di sabato 4 dicembre contro la Roma del grande ex José Mourinho. Una partita carica – naturalmente – di grandi significati. Si prosegue poi con la grande e affascinante sfida di Champions League contro il Real Madrid per la caccia al primo posto nel girone D. Infine a chiudere il mese ci penseranno il trittico Cagliari (in casa), Salernitana (in trasferta) e Torino (in casa). Un mese che chiede ulteriori conferme all’Inter, prima di tirare l’ultimo bilancio di questo 2021.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button