FocusPrimo Piano

L’Inter non separi ciò che il campo ha unito. Barella rinnova, Brozovic?

Barella sta per firmare il contratto, colorando il suo prossimo futuro di nerazzurro (vedi approfondimento). Brozovic, suo inseparabile compagno di squadra, è invece in scadenza nel 2022 e il rinnovo con l’Inter sembra ancora in alto mare.

NICO – Domani dovrebbe finalmente essere il giorno della firma di Nicolò Barella con l’Inter. Dopo il rinnovo di Lautaro Martinez, che si è legato ai colori nerazzurri fino al 2026 (vedi articolo), sta per arrivare un’altra importante conferma, quella del centrocampista classe 1997. Uno degli insostituibili della rosa dell’Inter e della Nazionale Italiana. Il club meneghino blinda così due giovani dal futuro assicurato e mette altre due pietre nella costruzione della squadra dei prossimi anni. C’è un ulteriore aspetto da considerare. Ogni tifoso nerazzurro sa benissimo che il compagno di squadra con cui Barella ha legato di più è Marcelo Brozovic. I due sono letteralmente inseparabili, dentro e fuori dal campo. Un rapporto che va oltre l’intesa sul terreno di gioco.

BROZO – Il rinnovo di Brozovic è quello che al momento appare più complicato, con il contratto in scadenza nel 2022 come quello del suo connazionale Ivan Perisic. Le parti sono ancora distanti e sembra esserci un’ampia forbice tra la domanda e l’offerta (vedi dichiarazioni). Può non essere solo una questione di soldi, il centrocampista crotato potrebbe anche essere tentato da una nuova esperienza in un campionato estero. Questa è infatti l’ottava stagione di Brozovic con la maglia dell’Inter. I nerazzurri corrono quindi il rischio di perdere uno dei cardini della squadra, per di più senza incassare nulla dalla sua partenza. Situazione delicata da maneggiare con cautela, per non ritrovarsi a luglio con un pugno di mosche in mano. Magari contando proprio sull’aiuto di Barella per trattenere l’inseparabile Brozovic a Milano.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button