Inter, niente panico: mercato di gennaio? Sì ma senza sforzi! Lo scenario

Articolo di
17 ottobre 2019, 22:35
Conte Marotta Inter

Inter in allarme per gli infortuni patiti da D’Ambrosio e soprattutto da Sanchez con le rispettive nazionali. Sebbene però la rosa non abbia la stessa profondità delle rivali dirette (Juventus e Napoli), ecco perché tra 2/3 mesi potremmo non assistere a una sessione di mercato invernale così intensa come apparso in questi ultimi giorni

INTER, NIENTE PAURA – L’infortunio di Alexis Sanchez priva l’Inter di un attaccante che, piano piano, stava sempre di più entrando negli schemi di Antonio Conte. Al di là della rete segnata a Genova contro la Sampdoria, è stata soprattutto la prova contro il Barcellona a evidenziare l’apporto creativo che il cileno può dare all’attacco. Tuttavia, difficilmente rivedremo Sanchez in campo prima del 2020 (qui maggiori dettagli sul rientro): per i prossimi 3 mesi, l’attacco dell’Inter sarà retto da Romelu Lukaku, Lautaro Martinez e Matteo Politano, con l’aggiunta di Sebastiano Esposito (ufficialmente non convocato ai Mondiali Under17). Una profondità che molti tifosi ritengono limitata, nel numero assoluto – 4 attaccanti – e nell’esperienza complessiva: Esposito sin qui ha una sola presenza con l’Inter, ma deve ancora esordire sui palcoscenici più importanti (Serie A e Champions League). Ed è proprio in Europa che arriva il momento cruciale del primo semestre stagionale: con ancora 4 partite da giocare, le chance per Conte di passare il girone sono ancora piuttosto buone. A preoccupare i tifosi è la scarsa possibilità di turnover prevista dal modulo tipicamente adottato dall’allenatore: il calendario parzialmente morbido in campionato potrà aiutare, in questo senso (qui l’editoriale in merito)?

MERCATO FUNZIONALE –  Ciononostante, difficilmente vedremo l’Inter tornare pesantemente sul mercato già a gennaio. L’obiettivo (minimo) di Giuseppe Marotta è quello di arrivare a fine stagione con la qualificazione in Champions League assicurata, attraverso una crescita organica delle prestazioni in campo. In estate, compatibilmente anche con le possibilità di bilancio, verranno poi imbastite le trattative necessarie per colmare le lacune più importanti della rosa di Conte. Innanzitutto dovrà essere rinforzato il centrocampo, soprattutto dal punto di vista tecnico, garantendo un incremento di qualità, oltre a Marcelo Brozovic e Stefano Sensi. E poi dovranno arrivare innesti anche in attacco, dove in estate Conte avrebbe voluto aggiungere Edin Dzeko a Lukaku. Già a gennaio potrebbero delinearsi alcune occasioni, soprattutto in mediana (con Nemanja Matic principale candidato). Nonostante i nomi usciti nei giorni scorsi, sono da escludere investimenti importanti già nel mercato di riparazione: salvo particolari occasioni a condizioni favorevoli in ottemperanza alle esigenze più urgenti da qui ai prossimi due o tre mesi, è molto più probabile che la dirigenza dell’Inter decida di aspettare l’estate 2020 per operare un mercato più che funzionale permettendo il decisivo salto in avanti alla rosa di Conte.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE