FocusPrimo Piano

Inter-Milan a San Siro è anche Suning-Elliott per l’ultima volta (e senza NSM)

Inter-Milan non sarà mai una semplice partita. Non lo è quando in palio non c’è nulla, figuriamoci quando potrebbe esserci tutto. Oltre alla questione di campo, a Milano tiene banco quella economico-finanziaria. E quindi quella legata alle due proprietà straniere. Non solo Coppa Italia. A San Siro andrà in scena l’ultima sfida Suning-Elliott della storia, forse

ULTIMO DERBY – L’imminente cambio di proprietà che vede protagonista il Milan, su cui ha messo gli occhi Investcorp (vedi articolo), è solo una delle tematiche della serata. A San Siro va in scena l’ultimo Derby di Milano stagionale. Quello decisivo per la Coppa Italia, mica per la Serie A eh. Un dettaglio da non ignorare, perché in palio c’è “solo” l’accesso alla Finale di Roma. Lo Scudetto, invece, va conquistato su ben altri campi. E in ben altri stadi. Lo Stadio “Giuseppe Meazza” ospiterà per l’ultima volta la proprietà rossonera Made in USA. O almeno così sembra, dato che la cessione delle quote attualmente in possesso al fondo statunitense Elliott Management Corporation di Paul Singer è l’argomento più caldo delle ultime ore milanesi. E se Mohammed Mahfoodh Al Ardhi vuole il Milan a partire dalla prossima stagione, l’Inter non può certo stare ferma a guardare.

Il Derby (ancora senza il Nuovo Stadio) Milano

STESSO OBIETTIVO – L’Inter, su cui da tempo si ipotizza un cambio di proprietà, per il momento non si smuove dal suo equilibrio. La proprietà nerazzurra è e resta Made in China. Il colosso cinese Suning Holdings Group di Zhang Jindong da tempo ragiona su come “risolvere” la situazione ma di sicuro non dà risalto a operazioni di mercato a stagione in corso. Al più se ne riparlerà a giugno, con calma. Ciò di cui si parla con troppa calma da anni, invece, è il progetto condiviso “Nuovo Stadio Milano” in zona San Siro. Il nuovo impianto che a questo punto non vedrà mai la luce con le attuali proprietà. Né a Milano né altrove. Ed è probabilmente il più grande buco nell’acqua fatto in coppia a livello strategico in tutti questi anni. Non l’unico, ma il più grave in prospettiva sì. Il duopolio Suning-Elliott è arrivato all’ultimo round: stasera è in palio metà Coppa Italia. Poi si tornerà a lottare per il predominio stracittadino più importante, quello che permetterà di (ri)cucire il tricolore sul petto delle maglie della prossima stagione. Con o senza Suning e/o Elliott al comando. E senza il Nuovo Stadio Milano condiviso.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh