Focus

Inter-Milan 4-2, cinque dati statistici che potresti non sapere

L’Inter vince un derby indimenticabile, sotto 0-2 all’intervallo ma umiliando il Milan nella ripresa con un poker sensazionale. La stracittadina aggiudicata ieri sera porta a riscrivere anche tanti dati storici, come confermano alcune delle statistiche relative a Inter-Milan.

DUE – I gol consecutivi nei derby per Marcelo Brozovic e Romelu Lukaku. L’ultimo a esserci riuscito era stato Antonio Candreva nella stagione 2016-2017, ma lì entrambi gli Inter-Milan erano finiti 2-2.

SETTE – Gli anni dalla precedente vittoria dell’Inter dopo essere stata sotto di due gol. Non accadeva da un 2-3 al Catania del 3 marzo 2013 (anche lì 2-0 all’intervallo), in casa da un 3-2 al Palermo del 30 gennaio 2011 (sempre da 0-2).

OTTO – Gli anni dopo l’ultimo Inter-Milan vinto in rimonta. Anche lì, il 6 maggio 2012 c’era stato un gol di Zlatan Ibrahimovic (doppietta, sue ultime reti al Meazza in campionato prima di ieri), ma poi i nerazzurri erano riusciti a vincere 4-2.

DIECI – Le stagioni da quando non capitava che in un derby Inter-Milan una squadra vincesse entrambe le partite con almeno due gol di scarto. Nel 2009-2010 capitò sempre ai nerazzurri: 0-4 all’andata, 2-0 al ritorno.

QUARANTASEI – Gli anni passati dall’ultima volta che l’Inter aveva vinto quattro derby consecutivi. Prima di questa striscia 2-1 il 2 dicembre 1973, 0-1 il 23 gennaio 1974, 1-5 il 24 marzo 1974 e 2-1 l’1 maggio 1974 (due partite di Serie A e due partite di Coppa Italia).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.