FocusPrimo Piano

Inter, mercato silenzioso: le notizie che non filtrano sono le più importanti

Inter, esiste solo Hakimi? La domanda se la stanno ponendo in tanti, eppure in casa nerazzurra ci sono tantissimi altri pensieri in questi giorni. Soprattutto in uscita ma anche in (ri)entrata. La notizia positiva è che non filtra nulla

MONOPOLIO MEDIATICO – Da quando l’Inter ha alzato al cielo il trofeo per la vittoria della Serie A 2020/21, una notizia ha fatto sua la scena nerazzurra. La cessione obbligata di Achraf Hakimi, in trattativa (?) con il Paris Saint-Germain (?) che ha offerto 60 milioni di euro (?) e dovrà spingersi fino a 80 (?). I punti interrogativi – come si può intuire – sono tanti. Perché è vero che Hakimi piace a tutti i principali club europei, a partire proprio dal ricco PSG, ma è altrettanto vero che oggi è complicato mettere sul piatto certe cifre. Addirittura in un’unica soluzione ed entro il 30 giugno. Poi alla fine Hakimi andrà via e pazienza, ma a causa di questa notizia che sta monopolizzando la scena, l’impressione è che l’Inter non stia facendo altro. E invece non è così. Sarebbe preoccupante il contrario. Oltre che essere poco rispettoso del lavoro degli uomini mercato, Beppe Marotta e Piero Ausilio. Quest’ultimo, in particolare, piuttosto attivo sul lato “auto-finanziamento”. Perché l’Inter dovrà chiudere il mercato in attivo, ma qualche operazione (intelligente) in entrata dovrà farla. E si prepara da oggi.

NON SOLO HAKIMI – Non si parla – o si parla troppo poco e male – delle operazioni che l’Inter ha davvero bisogno di risolvere in tempi più o meno brevi. Gli esuberi di rientro a Milano, trattati come pacchi postali e invece principali motivi di sofferenza di bilancio. Con loro anche i giovani ex Primavera, oltre a quelli da promuovere dal Settore Giovanile su indicazione di Simone Inzaghi (vedi focus). Non si parla più delle plusvalenze “strategiche”, ma tra esuberi e giovani si faranno. Tralasciando i rinnovi congelati e quelli dei calciatori in scadenza, che ancora non sanno se rimanere a Milano o meno. Un insieme di cose che vanno oltre la “trattativa no-stop per Hakimi al PSG”, ecco. Operazioni che faranno girare molti più milioni della singola operazione in uscita. Ci sono gli Europei e la Copa America di mezzo, quindi qualcosa verrà discussa dopo metà luglio. Ma in questi giorni l’Inter, silenziosamente, con Marotta e Ausilio – in odore di rinnovo (vedi articolo) – sta programmando il suo futuro prossimo. Non esiste solo Hakimi, per fortuna.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh