CalciomercatoFocus

Inter, mercato finalmente sbloccato e ridimensionato: poco budget per tre lacune

L’Inter dovrà ripartire senza Lukaku. Una scelta difficile ma dalla quale non si scappa. Il mercato, finora a impatto zero, potrà vedere qualche investimento reale ma con altrettanti limiti. La rosa di Inzaghi va completata con cifre piuttosto basse rispetto alle previsioni

MERCATO SBLOCCATO – La cessione di Romelu Lukaku al Chelsea verrà definita nelle prossime ore. E l’annuncio è previsto per l’inizio della prossima settimana, per mettere a posto tutti i dettagli dell’operazione. L’Inter incasserà una cifra che verrà reinvestita solo parzialmente e senza la possibilità di trovare un erede all’altezza del numero 9 belga (vedi focus). Ma i 40-50 milioni di euro che l’Inter reinvestirà sul mercato non serviranno solo per il nuovo centravanti. E già questo fa capire la difficoltà odierna: a chi destinare la maggior parte del budget?

BUDGET RESIDUO – Il mercato finalmente verrà sbloccato grazie a Lukaku, ma all’appello mancano ancora un paio di ruoli scoperti. Da colmare, in qualche modo. E sarebbe grave sbagliarlo. In questi giorni l’AD Sport Beppe Marotta sta cercando di far ragionare il Presidente Steven Zhang sul tipo di investimenti necessari a questo punto della situazione. Ma il budget rimane quello, ridotto. E il ridimensionamento evidente. Servono almeno tre nuovi acquisti e bisogna sperare che due – se non tre – siano in prestito, per non veder arrivare profili di medio-basso livello. Ipotizzare tre colpi da 15 milioni l’uno oppure due definitivi da 20-25 (o uno da 30 e uno da 15) e uno in prestito non può aiutare a rafforzare la rosa dell’Inter, oggi. Meglio provare – se possibile… – la grande presa in attacco (vedi focus) e poi completare la rosa con due o più prestiti intelligenti. Le lacune, al momento, sono almeno tre.

Inzaghi aspetta almeno tre novità per la sua Inter

LACUNE IN ROSA – In primis l’esterno destro, che Simone Inzaghi sta aspettando da prima della cessione di Achraf Hakimi al Paris Saint-Germain. Al budget difficilmente contribuirà anche la partenza di Valentino Lazaro, destinato a un altro prestito. In secondo luogo, un jolly di centrocampo. Quello che permetterebbe di alleggerire il monte ingaggi tagliando altri due-tre profili considerati di troppo, a partire da Radja Nainggolan. Facile pensare che sia Nahitan Nandez il prescelto. Anche ora che potrebbe arrivare con un esterno di ruolo anziché al suo posto. E il vice-Lukaku? Cioè, la quarta punta? Senza Lukaku, il concetto va ridimensionato intorno al nome di Martin Satriano (vedi focus). Per pensare a un’altra punta, oltre al nuovo numero 9, servirà la cessione di Andrea Pinamonti. Un altro prestito, quindi niente budget extra.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button