Inter: Mancini e Jovetic firmano l’armistizio. Dov’era la guerra?

Articolo di
29 dicembre 2015, 22:54
Mancini Jovetic

L’Inter, terminate le vacanze natalizie, è volata a Doha – capitale del Qatar – per un mini ritiro invernale in vista della sfida di campionato del 6 gennaio contro l’Empoli. Domani è prevista l’amichevole di lusso contro i francesi del Paris Saint-Germain, preceduta dalla conferenza stampa di Roberto Mancini e Stevan Jovetic. Presenza casuale quella del montenegrino? Non proprio

GUERRA FINITA? – Le cronache sportive post Inter-Lazio hanno descritto un clima incandescente ed elettrico all’interno dello spogliatoio nerazzurro. Una sorta di guerriglia che ha visto slavi contro argentini, Melo contro Icardi e Mancini contro Jovetic. Un attacco mediatico in piena regola, prontamente rispedito al mittente da allenatore e società attraverso le rispettive smentite ufficiali. Per dare un ulteriore segnale forte oggi il tecnico nerazzurro ha deciso di portare con sé nella conferenza di presentazione dell’amichevole tra Inter e Paris Saint-Germain proprio il montenegrino. Una scelta casuale? Non sembrerebbe proprio.

NO, GUERRA FINTA – Dopo le voci infondate in base alle quali i due avrebbero animatamente discusso – quasi arrivando allo scontro fisico -, Mancini ha deciso di rispondere a modo suo. Clima sereno e rilassato tra i due, con il numero 10 che ribadisce ancora una volta di avere un buon rapporto con il suo allenatore e di essere molto felice all’Inter. Un vero e proprio trattato di pace quello tra Jo-Jo e Mancini, peccato che la guerra non sia mai esistita. Dunque – in attesa della sfida contro l’Empoli del 6 gennaio – l’Inter torna a lavorare con il sorriso, e chissà che la Befana non porti tanto carbone a chi ha cercato di insinuare il contrario.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE