Inter e Lautaro Martinez ritrovano Lukaku: nuovi equilibri in attacco?

Articolo di
21 Novembre 2020, 09:56
Romelu Lukaku Genoa-Inter Romelu Lukaku Genoa-Inter
Condividi questo articolo

Romelu Lukaku torna prepotentemente al centro dell’attacco dell’Inter. I nerazzurri ritrovano così il loro leader, e Lautaro Martinez il fedele partner di reparto. Ma alcuni equilibri in attacco devono cambiare.

RITORNORomelu Lukaku rientra con entusiasmante carica dalla pausa delle nazionali. Con il Belgio l’attaccante ha ritrovato la piena forma dopo i fastidi fisici patiti contro lo Shakhtar Donetsk. Ed anche il gol: con la doppietta contro la Danimarca ha rinsaldato ancor di più il suo primato come miglior bomber dei Red Devils, con 57 reti. Ora è tempo di tornare a brillare anche nell’attacco dell’Inter, di cui è il leader tecnico e carismatico senza alcun dubbio.

PARTNERSHIPLautaro Martinez ritroverà così il suo fedele compagno di reparto. Gli equilibri tra lui e Lukaku sono chiari e noti, così come la suddivisione delle responsabilità. E in merito a questo, l’argentino non vi si è sottratto durante l’assenza del belga. Il Toro ha segnato sia contro il Real Madrid, sia contro l’Atalanta, agendo lui da riferimento offensivo. Ma la leadership di Lukaku è indubbia, ma ciò non rende Lautaro Martinez un comprimario. Tra i due c’è una sorta di patto non scritto, un legame di sangue in cui entrambi sono perfettamente consapevoli del loro ruolo.

EQUILIBRI – Tuttavia sia Lautaro Martinez, sia soprattutto Lukaku devono lavorare per modificare le dinamiche della manovra offensiva. In questo avvio di stagione, infatti, il gioco dell’Inter non ha nei suoi attaccanti gli ideali rifinitori dell’azione. Bensì, entrambi fungono da appiglio fondamentale per trascinare il gioco verso l’area avversaria. E questo approccio comporta una serie di difficoltà. Costringe infatti Lukaku e Lautaro Martinez ad abbassarsi, a giocare primariamente d’anticipo per liberarsi della marcatura, e in generale complica lo sviluppo della manovra. Un equilibrio tutto sommato prevedibile, su cui Conte e i suoi attaccanti (ma non solo) devono lavorare per dare una svolta al gioco dell’Inter.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.