FocusPrimo Piano

Inter-Juventus al secondo appuntamento stagionale: la ri-analisi tattica di Inzaghi

Inter-Juventus questa volta durerà 90′ più recupero ed eventuali tempi supplementari più lotteria dei rigori, all’occorrenza. La Supercoppa Italiana non può essere una partita come le altre e l’esperienza della prima sfida stagionale dimostra che bisogna fare attenzione soprattutto alle scelte in corsa. Inzaghi dovrà ri-analizzare quanto già fatto

BALLOTTAGGIO – L’ottima prova nerazzurra nel primo appuntamento stagionale con Inter-Juventus (vedi analisi tattica, ndr) non è valsa tre punti. L’1-1 sul tabellone di San Siro in Serie A è frutto di una partita beffarda. Preparata benissimo ma letta non allo stesso modo. Un po’ per scelta, un po’ per mancanza di scelta. A fare la differenza, alla fine, sono stati i cambi. Che hanno premiato Massimiliano Allegri, un po’ per disperazione. Stavolta, però, Simone Inzaghi potrà contare sulla rosa al completo. Anche l’ex Arturo Vidal e Joaquin Correa, per intenderci. E il ballottaggio è sempre lo stesso: chi a destra? Nella prima partita stagionale toccò a Matteo Darmian, che finì a sinistra… e il “sostituto” Denzel Dumfries fu protagonista dell’episodio decisivo per il pareggio bianconero. Alla vigilia del secondo Inter-Juventus stagionale, la fiducia di Inzaghi nell’esterno olandese è aumentata a dismisura. Sarà Dumfries la novità di formazione in casa Inter? L’unica?

Inter-Juventus, secondo episodio: occhio ai cambi

PANCHINARI – La mossa “vincente” di Allegri in campionato fu l’ingresso di Paulo Dybala (vedi focus) nella ripresa. Suo il gol del pareggio su rigore a ridosso del 90′. Sua, nel complesso, la miglior prestazione individuale bianconera a Milano. E Allegri sta pensando di riproporre l’esperimento, lanciando Dejan Kulusevski titolare in attacco. Inzaghi deve considerare questa opzione nella partita secca. Il rischio supplementari – e addirittura rigori – porta a valutare attentamente le scelte dal 1′. Chi non garantisce i 90′ è difficile venga schierato dall’inizio. A meno che non vengano pianificate le staffette dopo l’ora abbondante di gioco. Per questo motivo, la grande sorpresa tecnico-tattica di Inzaghi in Inter-Juventus può essere la spalla di Lautaro Martinez in attacco. Torna Edin Dzeko o Alexis Sanchez (vedi focus) strapperà la conferma? I panchinari dell’Inter si candidano per risolvere la finale di Supercoppa Italiana, se necessario: Inter-Juventus di campionato va ri-analizzata, per non ripetere gli stessi errori.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh