Focus

Inter-Juventus, occhio ai cambi: Inzaghi e Allegri hanno potenziali diversi

Inter-Juventus inizierà tra circa due ore e mezzo. C’è attesa per le scelte iniziali di Inzaghi e Allegri, che sicuramente avranno una strategia pensata sui 90′ più recupero. Oltre ai ventidue titolari, attenzione a chi inizierà dalla panchina. La partita può essere vinta lì

VENTIDUE TITOLARI – In attesa di conoscere le formazioni ufficiali di Inter-Juventus, la pretattica è protagonista assoluta. Si inizia dalla Juventus di Massimiliano Allegri che, secondo le ultime novità, avrebbe deciso di schierarsi a specchio. Vedremo davvero i bianconeri in campo con il 3-5-2 a San Siro? Nel frattempo Simone Inzaghi deve sciogliere l’ultimissimo dubbio in casa Inter (vedi probabile formazione). I due undici titolari OK ma le panchine? A decidere la partita potrebbero essere tranquillamente i cambi, perché il potenziale nascosto è esattamente lì.

CINQUE CAMBI A TESTA – La situazione tra Inter e Juventus è leggermente diversa. Allegri, tra gli altri, potrebbe inserire a partita in corso Matthijs de Ligt in difesa, Mattia De Sciglio sulle fasce, Arthur a centrocampo e Paulo Dybala in attacco. Oltre al grande escluso tra Dejan Kulusevski e Federico Chiesa (lo svedese è favorito dal 1′, ndr). E Inzaghi? I cambi sono quelli preannunciati, quindi Denzel Dumfries a destra e Federico Dimarco a sinistra, Matias Vecino a centrocampo e Alexis Sanchez in attacco. E chi resterà fuori dall’inizio tra Hakan Calhanoglu e il grande ex Arturo Vidal, che sarà la grande scelta di Inzaghi dal 1′. Le panchine presentano anche altri nomi, più o meno interessanti, ma il loro ingresso dipenderà dall’evoluzione della partita. La strategia vincente può essere qui. Occhio ai cambi, quindi…

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button