Focus

Inter, inizia il cast per la corsia di destra: tanti nomi ma quale scegliere?

La cessione di Hakimi al Psg spinge l’Inter a trovare un sostituto all’altezza del marocchino. Tanti i nomi sul tavolo nerazzurro ma difficile trovare un rincalzo che non possa far rimpiangere il laterale partente

POCHI COME LUI − Il sacrificio di Hakimi, ormai promesso sposo del Psg (vedi articolo), obbliga l’Inter a doversi muovere per regalare a Simone Inzaghi un nuovo esterno destro titolare. Sono diversi i candidati − chi veritieri e chi meno − che potrebbero prendere il posto del laterale marocchino, grande protagonista dello scudetto 2020/21. Ovviamente, sostituire Hakimi sarà un’impresa piuttosto ardua, poiché il classe 98′ ha pochi se non nessun duplicato a pari livello sulla corsia di destra e quelli che si avvicinano (Alexander Arnold fra i pochi) hanno un prezzo decisamente alto. Ma chi sono i papabili candidati che potrebbero sostituire il marocchino?

SOSTITUTO ALL’ITALIANA − In Italia, uno dei pochi giocatori capaci di interpretare al meglio il ruolo di laterale destro è sicuramente Manuel Lazzari. Il giocatore della Lazio può essere considerato il candidato con l’identikit più simile ad Hakimi: grande spinta, ottima corsa e velocità, anche se i piedi sono oggettivamente meno educati rispetto al laterale partente. Il biancoceleste è ben voluto da Inzaghi, il quale durante la sua esperienza alla Lazio, lo ha reso uno degli esterni più bravi della Serie A. Strapparlo alla società di Claudio Lotito non sarà certamente facile ma bisogna, comunque, provarci.

CARTA SPAGNOLA − Dall’Inghilterra, uno dei nomi più caldi nelle ultime ore sarebbe quello di Hector Bellerin. Lo spagnolo, di proprietà dell’Arsenal, non è più l’ottimo esterno che si era ben notato qualche anno fa. Calo dovuto sia ai troppi infortuni avuti in carriera che per il poco spazio riservatogli dai vari tecnici del club inglese. Il giocatore spagnolo, però, potrebbe dare grande esperienza all’Inter (239 presenze in Premier League e 39 in tutte le competizioni Uefa), tanti gettoni per un ragazzo ancora ventiseienne.

ANCORA ITALIA − Un altro nome, forse meno appariscente, è quello di Davide Zappacosta. Il laterale destro, di proprietà del Chelsea, ha giocato la sua ultima stagione con la maglia del Genoa, totalizzando 25 presenze, quattro gol e due assist in Serie A. Il ragazzo di Sora non dovrebbe trovare spazio nel Chelsea di Tuchel, il quale lo avrebbe voluto anche inserire come contropartita nell’affare Hakimi. Le caratteristiche di Zappacosta sono, comunque, compatibili con l’idea di calcio di mister Inzaghi, ovvero tanta spinta e buona corsa, nonché un educato piede destro.

I MENO QUOTATI − A concludere, questa carrellata di esterni destri, ci pensano Alessandro Florenzi e Denzel Dumfries. Il giocatore azzurro ha militato nell’ultima annata nel Psg ma il suo cartellino è di proprietà della Roma. Il laterale romano, rispetto agli altri profili sondati, ha sicuramente caratteristiche diverse, in quanto contrappone alla velocità un’ottima versatilità di ruoli, nonché un buon piede destro. Quanto all’esterno olandese, ottimo il suo Europeo (due reti in quattro partite), nonostante l’eliminazione sorprendente della sua Olanda contro la Repubblica Ceca (vedi articolo). La corsa e la grande velocità sono i suoi cavalli di battaglia, mentre concede qualcosa relativamente alla sensibilità nei piedi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button