Focus

Inter, il Real Madrid è vulnerabile: l’attacco è chiamato a fare la differenza

L’Inter contro il Real Madrid dovrà puntare sulle qualità dei suoi attaccanti. La difesa degli uomini di Ancelotti infatti tende a concedere occasioni.

DIFESA POROSA – L’Inter contro il Real Madrid sarà chiamata a un test sulla tenuta difensiva. Ma c’è l’altro lato della medaglia. Se infatti gli uomini di Ancelotti brillano in fase offensiva non si può dire lo stesso della loro difesa. Gli uomini di Inzaghi quindi devono puntare sulle loro qualità offensive. Cercare la vittoria in modo attivo.

GIOCARE IN ATTACCO – Se in attacco il Real schiererà Vinicius, Benzema e Hazard la loro linea difensiva (QUI le probabili formazioni) vede Carvajal, Eder Militao, Nacho e Alaba. Un livello diverso, soprattuto sui centrali. Ma non sono solo i nomi a dire che la difesa è il punto debole degli uomini di Ancelotti. I gol subiti nella Liga sono 6 in 4 partite. Solo contro il Betis la porta è rimasta inviolata. 3 gol al passivo contro il Levante, 2 contro il Betis. L’opportunità di segnare insomma c’è. Va saputa cogliere.

MENTALITÀ AGGRESSIVA – Per questo gli attaccanti dell’Inter sono chiamati a fare la differenza. Con giocate di qualità, spunti individuali, azioni coordinate in grado di mettere in difficoltà gli avversari. Che possono essere colpiti e lo hanno dimostrato. Per questo serve una mentalità giusta, aggressiva. Crederci insomma. Perché al Real Madrid si può segnare.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button