Inter, Eriksen per aumentare la qualità. Dove giocherebbe con Conte?

Articolo di
5 Gennaio 2020, 12:46
Condividi questo articolo

Christian Eriksen è nel mirino di tanti club d’Europa, tra cui l’Inter. Il 27enne danese vedrà il suo contratto con il Tottenham scadere a giugno 2020, e le trattative per il rinnovo non sono mai partite. I rapporti tra club e giocatore sono congelati, situazione ideale per chiunque voglia inserirsi ed assicurarsi le prestazioni del trequartista. Secondo molte fonti, l’Inter è molto vicina all’acquisto di Eriksen: dove giocherebbe con Conte?

CLASSE PURA – In questi giorni, il nome di Christian Eriksen è entrato nel circuito dell’Inter (qui le ultime news). Giuseppe Marotta, di comune accordo con Antonio Conte, sta trattando sia con il Tottenham sia con il giocatore: l’obiettivo è assicurarselo con il minor sforzo economico possibile. Eriksen è un giocatore di qualità nel senso più puro e tecnico del termine. Sin da giovanissimo, quando si è affermato nell’Ajax, ha manifestato la sua dote principale, quasi innata: il tocco del pallone. Eriksen ha una capacità fuori dall’ordinario di controllare il pallone, un tocco di pulizia ed eleganza suprema. Negli anni ha affinato sempre più questa sua qualità e, trovandosi a giostrare nella posizione di trequartista, ha parallelamente sviluppato l’attributo naturalmente complementare: la visione di gioco. Eriksen è così diventato uno straordinario assistman, un costruttore di gioco in grado di tessere e poi tirare perfettamente le fila del gioco: dall’estate 2013, da quando veste la maglia del Tottenham, Eriksen ha servito 73 assist ai suoi compagni (fonte: SofaScore). Una qualità che emerge in modo evidente dalla sua heatmap stagionale:

 

Eriksen nell’Inter di Conte: dove giocherebbe?

Ma Eriksen dove giocherebbe nell’Inter di Conte? Il ruolo di trequartista puro non è previsto nel modulo prediletto dal tecnico nerazzurro, il 3-5-2. Tuttavia, è una variante in corso d’opera a cui il tecnico stesso ricorre spesso, come si è visto anche in questa stagione, contro l’Udinese. Conte vi ricorreva saltuariamente anche nel suo periodo alla Juventus, usando Arturo Vidal in quella posizione. Ciononostante, Eriksen è anche in grado di ricoprire la posizione di mezzala di centrocampo all’occorrenza. Nella densità che Conte punta a creare nella zona mediana del campo, un giocatore con la qualità di tocco del danese può tornare utile per gestire al meglio le situazioni più difficili. Tuttavia, nel caso in cui Eriksen arrivasse davvero all’Inter, non è da escludere che Conte possa scegliere di schierarlo in una posizione ibrida. Il riferimento in tal senso è Stefano Sensi in Inter-Udinese dello scorso settembre: una via di mezzo tra la mezzala e il trequartista, ideale per scardinare le retroguardie avversarie che coprono bene le corsie esterne e, al tempo stesso, isolano bene le punte.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.