FocusPrimo Piano

Inter, da David a Milik o Ilicic, forse Ribery: chi altro manca per l’attacco?

Inter show in questi caldi giorni di fine mercato. Almeno a livello mediatico. Giornali, radio, TV e web non hanno dubbi: si cerca un attaccante entro il 31 agosto… bisogna solo capire/sapere chi, come, dove e soprattutto perché! Ogni giorno un nuovo nome prende le scena. Allora proviamo a ipotizzare con un po’ di anticipo i protagonisti delle prossime puntate

ATTACCANTE CERCASI – Altro giro, altra corsa. Il mercato estivo dell’Inter ruota intorno ad alcuni nomi che, pur impegnandosi oltremodo, non riuscirebbero ad avere un nesso logico nemmeno casualmente. Ogni giorno si aspetta l’ora X – idealmente tra le 23:00 e le 23:30, ma a volte anche prima – per “scoprire” un nuovo calciatore sul taccuino nerazzurro. Questa sessione estiva di calciomercato, causa cessione di Romelu Lukaku, è quella degli attaccanti. E queste 24 ore sono quelle di Marcus Thuram (vedi focus), classe ’97 francese del Borussia Monchengladbach. Figlio d’arte sì ma anche talento puro. Cosa c’entra con le con gli altri n profili accostati all’Inter negli ultimi giorni? All’incirca zero. E forse è un punto a suo favore, visto che sarebbe anche un giovane su cui lavorare e puntare. L’agente è Mino Raiola, che ha appena portato Denzel Dumfries (connazionale di Stefan de Vrij, che a breve dovrà trattare il rinnovo con l’Inter, ndr) a Milano, da dove dovrà far partire il “suo” Andrea Pinamonti proprio per fare spazio a un altro attaccante. E in questo scenario può inserirsi proprio Thuram. Oppure qualcun altro… Perché, a quanto pare, non bisogna seguire una logica.

Da David a Milik passando per Ilicic: tutti i nomi “buoni” per l’Inter

PENTOLONE ESTIVO – Il mercato chiuderà il 31 agosto. Per quella data l’Inter dovrà aver già trovato e annunciato il suo nuovo acquisto in attacco, ammesso che si riesca a portare a termine almeno una delle tante trattative ipotizzate. Se ciò non avvenisse nel giro di pochi giorni, potremmo scommettere su altri nomi pronti a uscire. Il pacchetto dei nomi (forse) mai fatti offre ancora qualche opzione. Alcuni centravanti, da Jonathan David (Lilla), giovane scommessa della Ligue 1, a Sasa Kalajdzic (Stoccarda), che viene da un buon Euro 2020. Passando per Maxi Gomez (Valencia), già seguito da Piero Ausilio in passato, e Sebastien Haller (Ajax), con cui poter impostare un’operazione soddisfacente per entrambe le parti. Ci sono seconde punte ibride come Josip Ilicic (Atalanta), che è in uscita e vorrebbe rimanere in Italia, e Luca Waldschmidt (Benfica), che può tornare utile visti i buoni rapporti con il club lusitano. Ma ci sono anche esterni adattabili come Domenico Berardi (Sassuolo), pupillo di Beppe Marotta, e Hirving Lozano (Napoli), che ha come agente proprio Raiola. Oppure l’usato sicuro Franck Ribery, svincolato? In realtà il nome buono, se non fosse per problemi contrattuali e fisici, è quello di Arkadiusz Milik (Olympique Marsiglia), che forse tornerebbe pure volentieri in Serie A. Questi sono i nomi che potrebbero uscire nelle prossime ore. Chi acquisterà l’Inter? Magari uno di quelli citati settimane fa e un po’ dimenticato… Perché l’Inter sta trattando qualcuno sì, ma non dieci attaccanti diversi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button