Inter, Conte aspetta Eriksen ma elogia Borja Valero. Vorrei, ma non posso?

Articolo di
10 Luglio 2020, 09:33
Condividi questo articolo

Ieri sera, ai microfoni di “Sky Sport”, Antonio Conte, a domanda sul rendimento di Christian Eriksen, ha risposto in parte deviando la domanda sul rendimento di Borja Valero. Lo spagnolo merita un plauso di questi tempi, ma le incertezze sul danese sono lo specchio di una situazione in cui regnano impotenza e delusione

NODI CHIAVE – Il più classico dei “Vorrei ma non posso” trapela dalle dichiarazioni post partita di Antonio Conte su Christian Eriksen: «Dopo il lockdown ha giocato molte partite, è un giocatore che sta crescendo, stiamo cercando di metterlo in un contesto e penso anche che Borja Valero stia facendo grandi cose ogni volta che l’ho fatto giocare. Anche stasera è stato importante. Facciamo delle rotazioni perché è importante avere tutti a disposizione». Il danese, probabilmente, è uno dei motivi dell’insofferenza del tecnico. Conte non ha nascosto tutta la propria delusione ai microfoni di “Sky Sport” (QUI le dichiarazioni integrali), oltre ad uno scollamento di vedute con la società su alcune situazioni intestine (ne parliamo QUI).

ASPETTANDO GODOT – Proprio l’inserimento di Eriksen rappresenta uno dei rebus irrisolti della seconda parte di stagione dell’Inter. L’esclusione di ieri va derubricata necessariamente come una fisiologica rotazione degli interpreti per gestire le energie. Ma il cambio tardivo e le dichiarazioni del tecnico nel post lasciano filtrare parecchi dubbi. Conte si fida di Eriksen? Verrebbe da dire di sì, anche perché probabilmente neanche il tecnico, ieri sera, si aspettava il gol del pareggio di Miguel Veloso in quel momento storico della partita. Ma l’ex Tottenham, al momento, sembra ancora un elemento piuttosto estraneo al contesto “contiano”. Giuseppe Marotta, dal canto suo, ha invitato l’ambiente nerazzurro a pazientare (QUI le sue parole).

SVOLTA CERCASI – Anche perché le aspettative di tecnico e dirigenza verso il danese restano altissime. È lui l’encefalo di un’Inter che stava cercando di cambiar pelle, prima di essere sopraffatta dalle sue incertezze post-lockdown. E quindi? Esiste un problema Eriksen per l’Inter? A domanda secca, verrebbe da di si. Ma Conte sta lavorando da tempo per trovargli una sistemazione nel suo scacchiere. Anche perché, se aspettando Eriksen, si è costretti a rintanarsi nell’arrugginito Borja Valero, si capisce perché al problema danese serve una soluzione urgente.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.