Focus

Inter, chi batterà i rigori quest’anno? Le statistiche parlano chiaro

L’Inter deve scegliere chi batterà i rigori dopo la partenza dell’infallibile Lukaku. Il belga ha infatti trasformato tutti i 15 rigori battuti con la maglia nerazzurra. Analizzando i dati dal dischetto, emergono diversi specialisti nella rosa di Simone Inzaghi.

SOSTITUTO NATURALE – Con la partenza di Romelu Lukaku, l’Inter perde non solo l’uomo simbolo dell’ultimo biennio, ma anche un implacabile rigorista. Con la maglia nerazzurra, il belga ha trasformato ogni rigore calciato, arrivando a un totale di 15. E ora Simone Inzaghi ha il problema di trovare un sostituto dal dischetto. La scelta naturale sarebbe quella di passare l’incarico a Lautaro Martinez. Che però è vittima di un falso pregiudizio sull’efficacia dagli undici metri.

Lautaro Martinez e gli altri: le statistiche dei giocatori dell’Inter sui rigori

STATISTICHE POSITIVE – Nella sua carriera, infatti, il Toro ha battuto 8 rigori, e tutti con l’Inter. Trasformandone 6, per una percentuale di successo del 75%. Gli unici due errori sono quelli contro Borussia Dortmund (ininfluente nel 2-0 finale) e Bologna (prima della rimonta rossoblu). Pertanto Lautaro Martinez è un ottimo rigorista, come si è visto anche in Inter-Udinese, ultima partita dello scorso campionato. Non è tuttavia l’unico nerazzurro a disposizione di Inzaghi con una buona media dal dischetto.

SORPRESE CONTRARIE – Escludendo i nuovi acquisti (che analizzeremo più avanti), il giocatore dell’Inter con i migliori dati sui rigori è Nicolò Barella. Il numero 23 era infatti un ottimo rigorista ai tempi del Cagliari, avendo trasformato 4 dei 5 rigori calciati in carriera. Il calcolo è semplice, e il risultato è una percentuale di riuscita dell’80%. Molto bassa invece la media realizzativa di Ivan Perisic dal dischetto: il croato, dotato di un tiro potente e preciso, ha tirato 8 rigori in carriera, sbagliandone esattamente la metà. Non sarebbe quindi lui il tiratore designato in caso di rigore per l’Inter.

NUOVI CECCHINI – Analizzando le statistiche degli ultimi arrivati all’Inter, viene subito da escludere Joaquin Correa, subito protagonista in nerazzurro. L’argentino ha trasformato un solo rigore su tre calciati in totale, non esattamente uno specialista. E lo stesso può dirsi di Edin Dzeko: il nuovo numero 9 nerazzurro ha una media di trasformazione del 52.4% (11 rigori segnati su 21 calciati). Il migliore, non solo dei nuovi acquisti ma anche della rosa, è quindi sorprendentemente Hakan Calhanoglu. L’ex Milan ha calciato 23 rigori in carriera, sbagliandone solo 3: con una percentuale di trasformazione dell’86.9%, il numero 20 si candida fortemente a rigorista dell’Inter.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button