Focus

Inter-Atalanta, attenzione ai “quinti”: serve difesa profonda contro i tagli

Inter-Atalanta vedrà particolare attenzione sugli esterni di centrocampo, motori del gioco delle due nerazzurre. La difesa dovrà coprire con accortezza.

SFIDA SUGLI ESTERNI – Inter-Atalanta sarà una sfida che si giocherà sulle fasce. Entrambe le squadre infatti puntano molto nello sviluppo del loro gioco sugli esterni di centrocampo. I cosiddetti quinti, i giocatori che con la difesa a tre si occupano di coprire l’intera fascia. Una risorsa non solo per passaggi, cross e assist, ma anche per segnare. Il che richiederà un’attenzione difensiva particolare.

GOL DEI QUINTI – L’Atalanta ha un suo tratto distintivo nelle reti messe a segno dai suoi esterni. Un fatto che si ripete anno dopo anno, anche cambiando gli interpreti. Il tabellino dell’ultima partita co Sassuolo è esemplificativo: vittoria per 2-1, gol di Zappacosta e Gosens. Vale a dire il quinto di destra e quello di sinistra. Non una novità per Gasperini. L’ennesima conferma. Un avviso chiaro: l’Inter dovrà occuparsi di loro in modo specifico.

ATTENZIONE IN DIFESA – La prima regola per difendersi dagli esterni avversari è attaccarli per primi. Costringerli a stare più bassi, a pensare alla fase difensiva. Ma parlando di specialisti prima o poi serve difendere. Non ci si può permettere pigrizia nelle coperture profonde. Perisic, Dimarco, Darmian e Dumfries dovranno seguire il proprio uomo fin dentro l’area. Con la palla, ma soprattutto senza. Sui tagli, verticali e sui cross da una fascia all’altra. Un compito che richiede concentrazione e fisico. Da seguire con costanza.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button