FocusPrimo Piano

Inter alla vigilia dei 90′ più importanti della stagione per Suning: cosa può cambiare

L’Inter stavolta non può fallire l’appuntamento con la Champions League. L’obiettivo resta il passaggio del turno agli ottavi, che può essere più raggiungibile solo con i tre punti in Moldavia. Suning non chiede altro alla squadra di Inzaghi

TRE PUNTI – Il giorno della verità è in arrivo. Anzi, la giornata. La quarta della UEFA Champions League 2021/22. L’Inter ha la possibilità di indirizzare la propria stagione e ha un solo risultato a disposizione: battere lo Sheriff Tiraspol in casa propria. Solo in questo modo sarà possibile ottenere un doppio vantaggio. Il primo: salire a quota 7 punti nel Gruppo D, scavalcando proprio la squadra moldava. Il secondo: sistemare le gerarchie negli scontri diretti, perché a pari punti lo Sheriff non avrà possibilità di avere la meglio sull’Inter. Tutto ciò a prescindere dal risultato di Real Madrid-Shakhtar Donetsk, che terminerà anche prima del fischio d’inizio di Sheriff-Inter. Saranno 90′ fondamentali, magari anche decisivi considerando i 180′ totali. E Simone Inzaghi conosce bene l’importanza di questa partita, che dovrà semplificare i piani (aziendali) nerazzurri anziché complicarli ulteriormente. I milioni in ballo sono parecchi…

BOTTINO PIENO – L’obiettivo (finanziario) neppure troppo velato della proprietà Suning è quello di vedere l’Inter agli ottavi di finale di Champions League. Se l’Inter non battesse lo Sheriff, questo scenario difficilmente potrebbe diventare possibile. Vietato giocarsi la qualificazione in casa del Real Madrid all’ultima partita del girone. Al contrario, basterebbe trionfare in Moldavia a poi – a prescindere dal risultato di Madrid domani – ripetersi contro lo Shakhtar Donetsk a Milano per prenotare il pass per gli ottavi. L’aritmetica arriverebbe solo in caso di contestuale vittoria del Real in casa dello Sheriff… Calcoli già troppo complessi da fare, oggi. All’Inter servono i prossimi tre/sei punti per continuare a puntare il bottino pieno a cui ambisce Suning in Europa. L’obiettivo (sportivo) di Inzaghi sarà quello di non retrocedere in Europa League, che complicherebbe non poco la stagione dell’Inter in Serie A a partire da febbraio…

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button