Il Getafe di Bordalas: difesa al primo posto e baricentro basso

Articolo di
29 Febbraio 2020, 17:00
Getafe Europa League
Condividi questo articolo

Il Getafe è una squadra che sorprende, perché per nomi in campo e prestigio non ci si aspetta produca certi risultati. Con Bordalas però ha idee chiarissime ed è ostica da affrontare.

SORPRESA STAGIONALE – L’Inter per gli ottavi di Europa League ha pescato il Getafe, squadra che sta sorprendendo tutti per risultati. In realtà è improprio parlare di sorpresa: i risultati in tre anni di Liga parlano chiaro e sono solidi. Il suo cammino nella coppa però fino ad ora è inaspettato. E il nome non è certo di quelli blasonati. Per i risultati e un’infarinatura sulla rosa potete leggere QUI. Ma come gioca effettivamente la squadra di Madrid?

DIFESA AL PRIMO POSTO – Sia chiaro in partenza: il Getafe ha le idee semplici, ma definite in modo inequivocabile e un suo stile consolidato negli anni. Il tecnico José Bordalas la allena dal settembre 2016, quando subentrò a Esnaider con la squadra in zona retrocessione nella Serie B spagnola. Da lì una camminata trionfale. Prima la promozione in Liga e poi un consolidamento costante, fino al quinto posto della scorsa stagione. Lo stile di gioco? Primo non prenderle: nei primi due campionati in Primera Division la squadra è stata la terza miglior difesa (33 e 35 gol subiti) e anche oggi è tra le top, con soli 7,7 tiri concessi a partita. L’Inter quindi sa già di doversi guadagnare ogni tiro, ogni occasione lottando fino in fondo. Anche mettendoci parecchio fisico: nel campionato attuale (tutti i dati sono aggiornati alla giornata 25) il Getafe è la squadra che ha preso più ammonizioni, ben 84, e quella che commette più falli di media, 16,9. Non è un caso che nella sfida a Madrid contro l’Ajax abbia scritto un record per la competizione giocando solo 42 minuti e 26 secondi effettivi. Tutto quello che riguarda il gioco senza la palla insomma è un punto di forza per gli spagnoli.

POSSESSO BASSO E CROSS – Tutto questo ovviamente non concede molto allo spettacolo e all’idea di possesso tipicamente associato alle squadre spagnole. Nella classifica del possesso medio il Getafe è al penultimo posto col 44,6% (in Serie A siamo dalle parti della Sampdoria), dato che fuori casa scende al 41,7 (peggiori della Liga). A livello di passaggi è secondo per lanci lunghi (con solo un passaggio di ritardo dal record) e ultimo per scambi corti medi a partita. Non a caso è la formazione peggiore per percentuale di passaggi completati col 61,6% (per intenderci l’Inter sta all’85% e il minimo in A è del Brescia col 74%). La maggior parte del gioco degli uomini di Bordalas insomma si sviluppa in contropiede, con preferenza per le fasce, come si vede dalla heatmap della sfida contro l’Ajax:

Getafe Heatmap

Non a caso con 20 cross di media a partita è una selle squadre che li sfrutta di più (precisamente la sesta, il Siviglia primo è a 25). Un insieme ostico, scomodo per un impegno che l’Inter dovrà affrontare con serietà, pazienza e molta, molta testa.

 

 


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE