Il 2015 attraverso i gol: Icardi e il 22 nel destino. La rinascita…

Articolo di
1 gennaio 2016, 16:00

Un anno di gol, un anno nel segno di Mauro Icardi. Dal gol dell’1-1 definitivo contro la Juventus alla rete del pareggio momentaneo contro la Lazio nell’ultima partita dell’anno. Ecco la classifica marcatori nell’anno solare 2015 dell’Inter di Roberto Mancini

PODIO SUDAMERICANO – Come già ampiamente annunciato e immaginato è il capitano nerazzurro Mauro Icardi il miglior marcatore dell’Inter nel 2015. L’attaccante argentino ha realizzato ben 22 reti (le stesse messe a segno nella stagione 2014-2015) di cui solo due su calcio di rigore. Al secondo posto di questa speciale classifica troviamo Rodrigo Palacio a quota 12 nonostante i pochi minuti giocati soprattutto nella seconda parte dell’anno. Terzo un altro sudamericano: Fredy Guarin. Il colombiano ha realizzato 6 reti, la più importante è sicuramente quella messa a segno il 13 settembre nel derby contro il Milan di Sinisa Mihajlovic.

RINASCITA E FALLIMENTO – Al quarto posto troviamo due giocatori arrivati nel 2015: Marcelo Brozovic (a gennaio) e Stevan Jovetic (in estate); i due hanno realizzato 4 reti risultando decisivi nella rinascita dell’Inter in questa seconda parte di anno. Dalla rinascita al fallimento della passata stagione, infatti fermi a quota 3 gol troviamo Hernanes e Xherdan Shaqiri; entrambi ceduti dall’Inter nell’ultima finestra di mercato. Tre reti anche per il nuovo arrivato Ivan Perisic che, a differenza degli altri due, può ancora far sognare i tifosi nerazzurri. Simbolo della rinascita è anche Adem Ljajic, il serbo ha realizzato solo 2 gol (contro Napoli e Genoa), ma è sempre più importante nell’Inter che punta a tornare in Champions League.

GLI ALTRI – Non mancano i giocatori che hanno realizzato un solo gol, ma con le loro prestazioni hanno dato un importante contributo alla causa nerazzurra. Come dimenticare il gol di Gary Medel contro la Roma il 31 ottobre o quello di Felipe Melo contro l’Hellas Verona nella quinta vittoria consecutiva dell’Inter all’inizio della stagione 2015-2016. A segno sono andati anche Geoffrey Kondogbia (contro il Torino l’8 novembre), Jeison Murillo e Jonathan Biabiany (nel 4-0 rifilato al Frosinone), Lukas Podolski (nella vittoria a Udine della passata stagione), Nemanja Vidic (nel 3-1 contro il Genoa dell’11 gennaio) e Mateo Kovacic (nella vittoria per 1-2 a Cagliari). Non è mancato anche un autogol: quello realizzato da Vangelis Moras nel 3-0 dell’Inter sul campo del Verona l’11 aprile.

BUONI PROPOSITI – Le reti realizzate nel 2015 sono 68, le partite disputate 46. Pesa molto l’inizio anno quando l’Inter di Roberto Mancini faticava e non si è qualificata per le coppe europee. A partire dalla nuova stagione i nerazzurri sono tornati a vincere e convincere. I gol spesso latitano, ma i nerazzurri hanno una grande difesa e nel 2016 sono pronti a regalare nuove gioie ed emozioni a tutti i suoi tifosi.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE