FocusPrimo Piano

Hakimi dimenticato, situazione tornata soft: l’Inter riparte dal suo annuncio

Hakimi di qua, Hakimi di là. Nell’ultimo periodo non sono mancati aggiornamenti costanti sul futuro dell’attuale numero 2 dell’Inter, che adesso – come non mai – ha bisogno di mettere un punto sulla vicenda. Per il mercato c’è tempo, ma con la testa bisogna focalizzarsi da subito sul futuro, senza altre distrazioni. Si attende l’annuncio per svoltare, in tutti i sensi

ARGOMENTO FISSO – Un mese non-stop, poi il silenzio. Gli ultimi trenta giorni di calcio(mercato) in Italia hanno avuto un protagonista assoluto, prima che il Paese potesse stropicciarsi gli occhi grazie agli Azzurri di Euro 2020. E quel protagonista è (stato) Achraf Hakimi, presente quotidianamente in ogni dove. Giornali, radio, TV e ovviamente web. Hakimi-mania. Hakimi è ovunque, ché c’è fretta di cedere (vedi focus). Sarebbe dovuto essere già a Parigi in questa settimana per le visite mediche. E invece… Quasi sicuramente non sarà a Milano nella prossima settimana per l’inizio del ritiro. L’esterno marocchino lascerà l’Inter, come annunciato da Beppe Marotta (vedi dichiarazioni). E confermato dallo stesso agente, Alejandro Camano (vedi dichiarazioni). L’unica curiosità rimasta è nelle cifre ufficiali, che verranno svelate tra oltre un anno.

RIPARTENZA OBBLIGATA – Le tempistiche ora dovrebbero essere realmente imminenti. Per il semplice fatto che il Paris Saint-Germain si ritroverà anche prima dell’Inter e sarebbe ridicolo temporeggiare ancora. Da qualche giorno il nome di Hakimi sembra essere dimenticato da tutti. Ogni momento è buono per l’annuncio della cessione. O meglio, per l’annuncio del grande acquisto fatto dal PSG. L’Inter ripartirà davvero solo dopo aver ufficializzato questa operazione in uscita. C’è un numero 2 da liberare in rosa e un ruolo, quello del quinto destro, a cui dover rimediare attraverso il mercato. Un’impresa oggettivamente impossibile ma bisogna andare avanti. Ancora qualche ora prima dei saluti ufficiali, poi la situazione – già tornata soft da un paio di giorni – si normalizzerà. L’Inter post-Hakimi ripartirà dalla ricerca del suo sostituto, magari con una comunicazione migliore sul mercato nerazzurro (vedi focus).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button