Griezmann distrazione, Messi peggio: l’Inter di Conte non è sintonizzata

Articolo di
3 Luglio 2020, 20:32
Griezmann Barcellona
Condividi questo articolo

Griezmann può lasciare il Barcellona causa Messi. Che può lasciare il Barcellona a priori, ma solo tra un anno. I rumor di mercato si rincorrono e c’è chi con troppa facilità mette in mezzo l’Inter di Conte, che nel frattempo è concentrata esclusivamente sul campo

OCCASIONE GRIEZMANN – Il calciomercato è già entrato nel vivo e non perché l’Inter si è vista costretta ad annunciare subito Achraf Hakimi, che potrà giocare solo da settembre. Le ambigue strategie del Barcellona aprono uno scenario di mercato diverso ogni giorno. L’ultima riguarda l’ormai noto “mal di pancia” di Antoine Griezmann, che a fine stagione potrebbe terminare dopo appena un anno la sua – fin qui – deludente (considerando l’esborso economico…) esperienza blaugrana. Il nome del classe ’91 francese torna di moda per l’Inter, ma solo in caso di scambio con Lautaro Martinez, obiettivo annunciato del Barcellona. Operazione troppo complessa per credere venga aperta a stagione in corso, figuriamoci chiusa. E tutte le parti coinvolte dovrebbero venirsi incontro, rinunciando qua e là a “qualche” beneficio economico. Solo utopia oggi, domani chissà.

ADDIRITTURA MESSI – L’addio di Griezmann al Barcellona è collegabile all’ingombrante leadership di Lionel Messi, che potrebbe addirittura dire addio al mondo blaugrana tra un anno. La notizia sta rimbalzando in Spagna e c’è già chi sogna, nel mondo. Pur trattandosi della solita voce, che può essere smentita con una (ricca) firma nel giro di poco tempo, è la data che aiuta a capire la fattibilità dell’operazione. Si parla del 2021, ma siamo nel 2020. Parlare degli attaccanti del Barcellona mentre l’Inter di Antonio Conte si sta ancora giocando lo Scudetto (difficile) e l’Europa League (fattibile) è l’ennesimo errore mediatico a cui non bisogna prestarsi. Vale in uscita per Lautaro Martinez, vale in entrata per Griezmann, Messi e qualsiasi altro obiettivo/sogno di mercato. L’Inter oggi non è sintonizzata su questi scenari ed è Conte a ribadirlo a tutto l’ambiente.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE