Godin tra Miranda e Skriniar: il piano A e il piano B dell’Inter in difesa

Articolo di
5 Gennaio 2019, 20:34
Condividi questo articolo

Godin è il personaggio del giorno in Italia, anche se ancora bisogna aspettare per cantar vittoria. Il suo eventuale arrivo all’Inter apre le porte a un doppio scenario con protagonisti Miranda e Skriniar

GODIN ALL’INTER – L’arrivo di Diego Godin all’Inter – di cui potremo parlare con più sicurezza solo dopo le conferme ufficiali – ha creato una duplice corrente di pensiero tra i tifosi nerazzurri: da una parte chi crede che sia stato fatto un grande colpo a parametro zero, perché di questo si tratta andando a prendere il capitano dell’Atletico Madrid e della Nazionale Uruguayana; dall’altra chi teme forti ripercussioni sul mercato estivo, ovviamente in uscita. Analizziamo il tutto.

EFFETTO MIRANDA – Facciamo subito chiarezza: Godin arriva per sostituire Joao Miranda, destinato ad andar via tra gennaio e luglio, dato che è ormai chiuso da Stefan de Vrij e Milan Skriniar, ma vorrebbe terminare la propria carriera da titolare (altrove). Si tratta di un upgrade tecnico senza conseguenze di bilancio, perché Godin arriverebbe a zero per sostituire un’uscita che non porterà ricavi nelle casse dell’Inter. Godin al posto di Miranda, quindi, è il piano A: il classe ’86 uruguayano arriverebbe a Milano per coprire la casella del centrale difensivo d’esperienza, fondamentale in Champions League, ma anche nelle rotazioni (più per de Vrij che per Skriniar).

EFFETTO SKRINIAR – Non va ovviamente sottovalutato il piano B: Godin titolare in coppia con de Vrij, qualora arrivasse un’offerta indecente (in tripla cifra) per Skriniar, che intanto tratta il rinnovo di contratto con l’Inter ed è dichiarato incedibile. Questa ipotesi al momento non è stata presa in considerazione dall’Inter, ma in estate potrebbe succedere di tutto. Coprirsi in anticipo bloccando Godin non può che essere una mossa intelligente, a prescindere da quello che succederà in estate, quando anche Andrea Ranocchia dovrebbe salutare. L’idea dell’Inter è ripartire dal trio de Vrij, Godin e Skriniar. Ed è questa la speranza di tutti. Poi si vedrà




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.