Eriksen slow-motion, brutta copia di se stesso. Perno Inter: ora va atteso

Articolo di
6 Luglio 2020, 22:19
Christian Eriksen e Antonio Conte
Condividi questo articolo

Eriksen non sta rendendo secondo le attese in questa parte di stagione. Il danese ha sofferto l’ambientamento al calcio italiano e forse agli schemi di gioco di Antonio Conte, ma va atteso per il futuro dell’Inter. I principi espressi quest’oggi da Marotta (qui le sue parole) rappresentano il viatico per le prossime settimane

TALENTO DA ATTENDERE – Il colpo Christian Eriksen a gennaio ha creato grandi aspettative tra tifosi e addetti ai lavori. L’inserimento del danese, però, non sta risultando semplice da un punto di vista tecnico-tattico. L’aggressività del calcio italiano e il gioco dell’Inter sembrano non sposarsi alla perfezione con il suo gioco, nonostante il 3-4-1-2 disegnato appositamente da Conte. Il danese ha comunque firmato i primi gol e assist da autore ed è destinato a crescere. La sua qualità è oro colato per il presente e il futuro dell’Inter, ma ora l’ex Tottenham deve crescere e diventare l’epicentro del gioco nerazzurro.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE