FocusPrimo Piano

Eriksen oggi un anno dopo il giorno più lungo (anche per i tifosi dell’Inter)

Eriksen un anno fa, quando vestiva per l’ultima volta nel 2021 la maglia della sua Danimarca, era un calciatore dell’Inter. Oggi non lo è più ma non è questa la notizia su cui focalizzarsi 365 giorni dopo. E dal 2022 anche la carriera calcistica del centrocampista danese è ripartita

UN ANNO FA – Il 12 giugno 2021 il cuore di Christian Eriksen si è fermato per un po’. E per altrettanto tempo si è fermato anche quelli di tutti i “co-protagonisti” di quell’incubo. Chi era in campo. Chi era a casa. E chiunque fosse venuto a conoscenza della notizia da Copenhagen, dove si giocava Danimarca-Finlandia di UEFA Euro 2020. Gli Europei poi vinti dalla Nazionale Italiana a Londra. Ciò che è successo al centrocampista danese ha condizionato non poco la quotidianità di qualsiasi tifoso e/o semplice appassionato di calcio. Rientrato l’allarme in meno di 24 ore, dal 13 giugno 2021 (vedi editoriale) è iniziata un’altra vita per Eriksen. E il fatto che in questa nuova vita ci sia ancora spazio per il calcio è la notizia più sorprendente ma non la più importante. Il calcio internazionale, ovviamente. Non quello italiano, da cui l’ex numero 24 nerazzurro si è dovuto separare poco prima di Natale. In un anno è cambiato tutto. Tutto ciò che è secondario.

La nuova vita di Eriksen senza Inter

UN ANNO DOPO – Oggi è il 12 giugno 2022. E parlare oggi di Eriksen come centrocampista del Brentford (ma in scadenza di contratto a fine stagione, ndr) anziché dell’Inter fa male. Fa male un po’ tutto della fine della – purtroppo solo fugace – avventura interista di Eriksen. E sicuramente qualche dettaglio poteva essere curato e gestito meglio. Ma a un anno di distanza da quel giorno fa un po’ meno male, ripensando a ciò che è stato e ciò che potrà ancora essere… per il mondo del calcio. Del bel calcio. Il 12 giugno 2021 è stato il giorno più lungo della vita di Eriksen, ma anche quello dei “suoi” tifosi interisti e non solo danesi. “Siamo morti insieme”, canterebbe qualcuno. Ci sarà sempre un po’ di Eriksen nella storia dell’Inter e viceversa, anche se le strade (calcistiche) si sono separate e non potranno ricongiungersi in campo. Ma non si parlava di calcio un anno fa e non si parla di calcio nemmeno ora. Buon “compleanno”, Chris.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Cambia le impostazioni della privacy
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh