Focus

Eriksen nel 3-5-2 di Conte: può fare meglio di Sensi senza cambiare Inter

Eriksen è chiamato a prendersi l’Inter e l’infortunio di Sensi sembra quasi obbligare Conte a non temporeggiare ulteriormente. In mezzo c’è la scelta tattica, che oscilla tra (almeno) due opzioni. Il 3-5-2 resta la prima scelta, tutt’altro che impraticabile con il danese

ERIKSEN CON CONTE – L’equivoco tattico è stato servito su un piatto di argento. Il resto lo ha fatto Antonio Conte, assecondando il chiacchiericcio mediatico senza mettere i puntini sulle i. L’arrivo di Christian Eriksen a Milano ha spiazzato tutti. Tutti quelli che non lo conoscevano, ovvio. E in un’Inter, costruita con sacrificio e umiltà da Conte fin dal primo giorno di ritiro a luglio, aggiungere una stella a stagione in corso non è così banale come qualcuno ha fatto credere. Conte ha lavorato su Eriksen. Eriksen ha lavorato per Conte. Insieme hanno lavorato nell’Inter per sfruttare al meglio quello che è un upgrade tecnico-tattico scontatissimo. La conferma, anche se non serviva per chi conosce i protagonisti in questione, è arrivata oggi dallo stesso Conte (vedi dichiarazioni). Non sta nascendo una nuova Inter. È sempre la stessa, ma molto più matura.

COME E PIÙ DI SENSI – Per settimane, poi divenuti mesi, si è ipotizzata l’impossibilità di collocare Eriksen nel 3-5-2 contiano. Come se il classe ’92 danese non potesse (anzi, sapesse…) fare la mezzala mancina. Ruolo cucito alla perfezione da Conte sul talento di Stefano Sensi, che in carriera non aveva ancora dimostrato di poterlo farlo in grandi palcoscenici. Eriksen invece non deve dimostrare nulla, se non agli scettici di professione. Ed è anche per questo che Conte ha aspettato i tempi giusti per lanciarlo, inizialmente da trequartista nel 3-4-1-2 (visto a Napoli). Vale la pena di credere che, in tempi ancora più giusti, Eriksen possa prendersi quella maglia da titolare nel 3-5-2 per fare quello che ha fatto Sensi nella prima parte di stagione. E farlo meglio di Sensi, per permettere all’Inter il salto di qualità. Perché il futuro dell’Inter passa attraverso Eriksen.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.