Focus

Eriksen mezzala rinato proprio a Cagliari: com’è cambiata l’Inter in un girone

Eriksen è diventato protagonista con l’Inter di Conte solo nell’ultimo periodo, anno 2021. Ma già sul finire del 2020, proprio in quel di Cagliari, si può scorgere l’inizio della sua rinascita tecnico-tattica

MEZZALA MANCINA – L’Inter all’andata, in quel di Cagliari, si è presentata in crisi. Dopo aver salutato la Champions League e l’Europa in generale. La “provocazione” di Antonio Conte in quell’occasione è stata schierare quasi a sorpresa Christian Eriksen titolare. E da mezzala sinistra. Una scelta risultata azzeccata ma non per il risultato, comunque positivo (vedi analisi tattica di Cagliari-Inter, ndr). La prestazione del centrocampista danese, guidato dal 1′ al 58′ da Conte direttamente dalla panchina, è stato il primo segnale della sua rinascita. Nessuno ci credeva più. Forse nemmeno i protagonisti stessi. Quasi un’ora di gioco di buon livello, alternando un inizio sprint a un finale pre-sostituzione a scemare. Quasi scontato. Ma il rapporto tecnico-tattico tra Eriksen e Conte si è ricucito propro lì. A Cagliari.

INTER CAMBIATA – Da Cagliari-Inter del 13 dicembre 2020 a Inter-Cagliari dell’11 aprile 2021 è cambiato molto nell’approccio. Meno nei nomi. In attesa di giocare la partita di ritorno a Milano, ovviamente. La difesa a tre è rimasta la stessa. Dovranno cambiare obbligatoriamente le fasce, però. A centrocampo non ci sarà il grande ex Nicolò Barella, decisivo con il suo gol – mentre ci sarà Radja Nainggolan, da avversario -, ed è questo il grande dubbio di Conte alla vigilia (vedi articolo). E in attacco il turnover stavolta difficilmente verrà riproposto. In più, per vincere a Cagliari nel finale è stata necessaria la difesa a quattro, con Danilo D’Ambrosio al posto giusto nel momento giusto in zona gol. La classe di Eriksen, invece, non è stata decisiva per mancanza di concretezza da parte dei compagni. Ecco, a distanza di quattro mesi è cambiato soprattutto questo. Oggi Eriksen ha di nuovo fiducia in sé e i compagni riescono a sfruttare al meglio i suoi palloni. Oggi il danese è la mezzala mancina di Conte. La crescita dell’Inter, da Cagliari al Cagliari, è tutta qui. Sperando che la rincorsa iniziata lì non venga arrestata proprio dopo un girone.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh