Focus

Dzeko, con lui Inter migliora situazione dell’attacco (ma a una condizione)

Con l’arrivo di Edin Dzeko all’Inter (vedi video), i nerazzurri migliorano la situazione del proprio attacco rispetto alle ultime stagioni. Dopo aver giocato di fatto con tre punte nei due anni di gestione Conte, ora aumenta il parco attaccanti. A patto che arrivi un valido sostituto di Romelu Lukaku.

QUATTRO PUNTE – Dopo aver giocato per due stagioni di fatto con tre punte sotto la gestione Antonio Conte, con l’arrivo di Edin Dzeko l’Inter sembra avere finalmente migliorato la situazione del proprio attacco. Quantomeno a livello numerico. Nelle ultime due stagioni, infatti, il ruolo di quarta punta è stato ricoperto da Sebastiano Esposito prima e da Andrea Pinamonti poi. Con i due che non hanno certo trovato grande spazio nei piani dell’ex tecnico nerazzurro. È anche vero che al momento, con l’addio di Romelu Lukaku, il livello dell’attacco dell’Inter è calato. Ma con il bosniaco, aumentano le alternative a disposizione di Simone Inzaghi.

CONDIZIONE FONDAMENTALE – Quanto analizzato nel paragrafo precedente, però, si può rivelare vero a una sola condizione. Ovvero che l’Inter non si fermi all’acquisto di Edin Dzeko. È fondamentale infatti andare a ingaggiare un altro attaccante che possa garantire una certa continuità di prestazioni e un buon bottino di reti segnate. I nomi che sono usciti nelle ultime ore sono tanti ed è necessario chiuderne almeno uno, per consentire a Simone Inzaghi di avere una terza e una quarta punta del livello di Dzeko e Alexis Sanchez. Fermarsi al solo bosniaco vorrebbe dire non solo diminuire il livello dell’attacco titolare, ma restare di fatto con un giovane come quarta punta. In questo caso Martin Satriano.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button