Focus

Dumfries, tanta attesa nel vederlo titolare. Ma serve pazienza

L’Inter ha fatto due su due in campionato nelle prime due giornate. I nuovi acquisti hanno subito lasciato il segno, chi contro il Genoa all’esordio e chi ieri contro il Verona con Joaquin Correa protagonista. Ancora manca Denzel Dumfries all’appello, ma per vederlo in campo serve pazienza. 

PAZIENZA – Serve pazienza per vedere Dumfries all’opera con la maglia dell’Inter. L’olandese è arrivato solo una settimana prima dall’inizio della nuova stagione e il suo inserimento è quello più complicato di tutti per Simone Inzaghi. Mentre Edin Dzeko, Joaquin Correa e anche Hakan Calhanoglu conoscevano molto bene la nostra Serie A, l’esterno ex Psv ha bisogno di tempo per prendere le misure con la nuova realtà e il nuovo campionato. Certo, prima o poi Dumfries sarà il titolare della corsia destra dell’Inter con però Matteo Darmian che si sta ben comportando in questo avvio di stagione. I nuovi acquisti hanno subito lasciato il segno e questa è la speranza che i tifosi dell’Inter si aspettano di vedere anche con Dumfries. Il giocatore, convocato dall’Olanda (vedi articolo), non rimarrà ad Appiano Gentile per lavorare con Inzaghi e il suo staff e per questo è probabile che contro la Sampdoria alla ripresa ci sia ancora Darmian. Dumfries ha assaggiato il campo di San Siro contro il Genoa, ma contro il Verona mandarlo in campo sarebbe stato un azzardo. Lazovic è sempre un cliente scomodo, uno che è rapido e molto bravo nell’1vs1. Inzaghi non lo ha rischiato andando sul sicuro e la scelta ha premiato. Dumfries, per vederlo in campo, deve lavorare bene e conquistare Inzaghi ma il suo momento arriverà. Serve solo pazienza.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button