Focus

Dumfries straccia la concorrenza a destra: operazione win-win per l’Inter

Dumfries è il nuovo esterno destro dell’Inter. L’olandese batte la concorrenza di altri profili, arrivando a condizioni ottime.

IN DIRITTURA D’ARRIVODenzel Dumfries è già a Milano (vedi video) e sta seguendo l’iter necessario per diventare ufficialmente un giocatore dell’Inter. L’annuncio ufficiale è in arrivo. Dopo un lungo corteggiamento, iniziato prima ancora che la cessione di Achraf Hakimi fosse ufficiale, l’esterno olandese diventerà finalmente nerazzurro. In un’operazione che soddisfa tutte le parti in causa, compreso il PSV Eindhoven che ne deteneva il cartellino.

Dumfries-Inter: i motivi di un ottimo affare

IMPATTO ECONOMICO – L’operazione con il PSV è caratterizzata da cifre a dir poco ottimali per i nerazzurri. Al club olandese vanno 12,5 milioni di euro per il cartellino, più 2,5 milioni di bonus (vedi articolo). In attesa dell’ufficialità e di tutti i dettagli sul nuovo contratto di Dumfries, l’Inter re-investe al meglio parte della cifra incassata per Hakimi. L’olandese è infatti un profilo tutto sommato giovane, ancora futuribile e con una fisicità (e una tecnica) tale per provare a fare la differenza in Serie A.

CONCORRENZA SUPERATA – Inoltre, Dumfries è sostanzialmente il migliore tra i profili puntati dall’Inter per sostituire Hakimi. I nomi che circolavano fino a poche settimane fa ce li ricordiamo ancora. In principio si parlava di Emerson Royal, poi nel roster di candidati sono entrati anche Davide Zappacosta ed Hector Bellerin. Tre esterni che, per svariati motivi, mal si sposavano con l’idea di calcio di Simone Inzaghi. Per età, status, condizione fisica e – ancora – parametri economici, Dumfries è sostanzialmente la migliore delle opzioni a disposizione dell’Inter.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button