Focus

Dimarco jolly, meglio da esterno o da difensore? I dati dell’ultima stagione

Dimarco si sta prendendo l’Inter giorno dopo giorno e allenamento dopo allenamento. Oggi contro il Crotone (vedi articolo) potrà di nuovo mettersi in mostra. In quale ruolo? Nell’ultima stagione a Verona, l’esterno ha dimostrato una grande duttilità che lo ha portato anche nei tre di difesa.

CONFERMA MERITATA – Un ritiro affrontato nel modo giusto può cambiare il destino di un calciatore, come nella più classica delle sliding doors. Federico Dimarco lo sa bene e sta sfruttando questa occasione nel migliore dei modi. In allenamento e nei test finora disputati dall’Inter, il giovane esterno ha mostrato tutte le sue qualità e ha colpito Simone Inzaghi, sempre più intenzionato a puntare su di lui nella prossima stagione. La domanda è: in quale ruolo? Dimarco nell’ultimo campionato a Verona ha giocato spesso anche come terzo di sinistra nella difesa a tre di Ivan Juric, oltre che quinto di centrocampo.

NUMERI A VERONA – Nelle sue 35 presenze in Serie A con la maglia dell’Hellas Verona nella scorsa stagione, Dimarco è sceso in campo per 22 volte come laterale mancino nel 3-5-2 e 13 volte come difensore di sinistra nel reparto arretrato. La fase difensiva non è la qualità in cui eccelle maggiormente, ma negli ultimi anni si sono visti progressi enormi anche in questo fondamentale. Ovviamente la sua dote migliore rimane la fase offensiva, grazie a un piede educatissimo capace di grandi assist e gol dalla distanza. 5 reti e 5 assist per Dimarco nell’ultima stagione con gli scaligeri. Dei 5 gol, 3 sono arrivati mentre era in campo come esterno sinistro, 2 come difensore.

QUALE POSIZIONE? – La fascia sinistra dell’Inter è ancora tutta da decifrare, ma se le cose non dovessero cambiare sul mercato, Dimarco e Ivan Perisic saranno gli interpreti principali del ruolo. Come vice Alessandro Bastoni al momento c’è Aleksandar Kolarov, ma il serbo ha dimostrato di non avere una tenuta fisica tale da sostenere un’intera stagione. Inzaghi ha già testato Dimarco nei tre di difesa nell’amichevole contro il Lugano, in cui era risultato uno dei migliori in campo. Pur con caratteristiche fisiche diametralmente opposte a quelle di Bastoni, il classe ’97 sa interpretare il ruolo e può offrire all’Inter di Inzaghi un’arma in più. Soprattutto nelle partite chiuse, la sua capacità sui calci piazzati potrà rivelarsi fondamentale. Oggi contro il Crotone Dimarco avrà di nuovo l’occasione per far ammirare a tutti le sue capacità, grazie alle quali si sta meritando la conferma in nerazzurro (vedi approfondimento).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button