Dimarco e Salcedo in ritiro con l’Inter, potranno servire a Conte?

Articolo di
7 Settembre 2020, 11:00
Condividi questo articolo

Dimarco e Salcedo sono due dei giocatori in più che Conte si troverà ad allenare in ritiro. Tornano entrambi da un prestito al Verona: possono servire all’Inter?

GIOVANI DI RITORNO – Nella rosa extra-large che Conte si troverà ad allenare in ritiro con l’Inter ci sono anche due giovani di ritorno dal prestito. Si tratta di Dimarco e Salcedo, entrambi visti al Verona nel 2019-2020. E nelle nazionali giovanili azzurre. Il terzino da gennaio, mentre la punta da inizio anno. Possono rivelarsi risorse in nerazzurro?

ESPERIENZA UTILE – Dimarco è già stato allenato da Conte. Nella scorsa stagione ha fatto tutto il ritiro col tecnico ed è rimasto in rosa fino a gennaio. Giocando le briciole, se non meno visti i poco più di 90 minuti totale. Al Verona con Juric il suo minutaggio è decisamente cresciuto, soprattutto post sosta quando ha realizzato anche tre assist. Il vantaggio è che il tecnico croato sfrutta il 3-4-3, quindi tatticamente il ragazzo ha assimilato dettami che possono tornargli utili. I suoi ruoli in maglia Hellas sono stati due, centrale di sinistra in difesa ed esterno sinistro a centrocampo. Il primo è stato una soluzione interessante, ma abbastanza sperimentale di Juric perché Dimarco partiva nominalmente da difensore per poi trasformarsi in un esterno aggiunto. Col ruolo difensivo coperto dal mediano di sinistra, Miguel Veloso. Esperienza aggiuntiva, utile, ma in totale al Verona i suoi numeri parlano di 13 presenze per 513 minuti. Ancora poco per avere certezze. Visto l’affollamento nel ruolo specifico nella rosa dell’Inter sembra difficile che possa ritagliarsi uno spazio.

PUNTA DA SGREZZARE – Il discorso per Salcedo è simile. Juric lo ha voluto perché lo conosce dal Genoa, tanto da averlo fatto anche esordire in A persino nel 2017-2018. La punta è giovane e ha bisogno di spazio e minuti per sgrezzare il suo talento. In stagione è stato limitato dagli infortuni. In totale assomma 17 presenze per 677 minuti. Ma come gioia personale ha trovato il suo primo gol in A. Per il modo particolare che Juric ha dimostrato per tutta la stagione di gestire il suo attacco è difficile immaginare un adattamento immediato di Salcedo al gioco di Conte. Dinamiche troppo differenti. Le doti l’italocolombiano le ha, ma in questo ritiro deve dimostrare di saper anche imparare in fretta per rimanere in maglia Inter.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.