Diawara, caso simile a quello di Forlan? Inter più ‘furba’ nell’errore

Articolo di
21 Settembre 2020, 18:49
Diego Forlan Diego Forlan
Condividi questo articolo

Nelle ultime ore, nel calcio italiano, sta tenendo banco l’assurdo caso legato ad Amadou Diawara (vedi articolo). Il giocatore, infatti, è stato inserito nella lista sbagliata dalla Roma e – dopo aver giocato contro il Verona – i giallorossi ora rischiano il 3-0 a tavolino. Un caso che ricorda quello di Diego Forlan con l’Inter nella Champions League del 2011. Ma i nerazzurri furono più ‘furbi’. 

ERRORACCI – Il caso Diawara non è certo qualcosa che si vede tutti i giorni. È infatti difficile, se non quasi impossibile, vedere errori così grossolani commessi da società a questo livello. Eppure, può succedere. Come sta succedendo alla Roma, che a causa dell’inserimento del giocatore nella lista sbagliata, ora rischia di perdere 3-0 a tavolino la partita giocata sabato sera contro il Verona (terminata 0-0). Un episodio che ai tifosi dell’Inter (e non) sicuramente farà tornare in mente qualcosa di simile, ovvero il caso Diego Forlan nel 2011.

IN TEMPO – Nel 2011, infatti ,dopo l’addio di Samuel Eto’o, l’Inter si butta su Diego Forlan per sostituirlo. Un grande colpo quello per l’attaccante uruguaiano, in un periodo di grande forma dopo il Mondiale del 2010 e la stagione all’Atletico Madrid. Tuttavia l’entusiasmo è destinato a spegnersi presto. Il giocatore, infatti, viene tesserato sebbene non possa giocare in Champions League. Il motivo è la partecipazione ai turni preliminari di Europa League con la squadra della capitale spagnola, che ne impedisce dunque l’inserimento nella lista UEFA dei nerazzurri. In quel caso, però, la società milanese fu più furba di quella giallorossa nel caso Diawara: ci si accorse infatti dell’errore subito dopo le firme, con il giocatore che non venne dunque mai schierato nelle partite europee. Evitando, dunque, qualsiasi controversia e penalizzazione.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE