Focus

De Vrij, mentalità e lavoro pagano: è nato prima lui o la difesa a 3?

Stefan de vrij è stato celebrato al Gran Galà del Calcio: è una delle rare occasioni in cui il mondo del pallone si accorge del suo valore. L’Inter, dal canto suo, sta pregando per una rapida negativizzazione

DESTINO – Sembra passata un’era da quando l’Inter annunciò l’arrivo di Stefan de Vrij, a parametro zero, dalla Lazio. Quel trasferimento, portato poi a compimento nell’estate del 2018, fu accompagnato da alcune polemiche, dovute alla prestazione dell’olandese nella sfida-spareggio contro i biancocelesti, decisa da una capocciata di Matias Vecino.

A SUO AGIO – Da quell’estate ad oggi, de Vrij ha collezionato già 117 presenze e 7 goal con la maglia dell’Inter. Già con l’arrivo e l’esplosione di Milan Skriniar la difesa dell’Inter pareva blindata per gli anni successivi. Ma l’ex Feyenoord ha fatto fare un salto di qualità alle due fasi della squadra. De Vrij, tra l’altro, ha accompagnato i primi tentativi di Luciano Spalletti nella costruzione dal basso. E dopo due stagioni col tecnico di Certaldo, Antonio Conte l’ha rimesso ‘al centro del villaggio‘ e della difesa a tre.

SOTTOTRACCIA – Proprio in questo particolare sistema di gioco (3-5-2), ma interpretato in maniera più fluida, de Vrij aveva stupito con la maglia dell’Olanda di Louis van Gaal. L’ex Lazio sa fare tantissime cose, ma il suo carattere introverso e lo stile di gioco poco esuberante (all’occhio superficiale) spingono gli addetti ai lavori a darlo spesso (troppo spesso) per scontato. Stasera, finalmente, de Vrij ha potuto fregiarsi di un riconoscimento personale (vedi articolo). È una di quelle occasioni in cui il mondo del calcio si ricorda di lui, ma sono ancora troppo poche.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.