De Vrij domina in difesa, ora deve riposare? Conte ragiona su 2 Inter dietro

Articolo di
26 Settembre 2019, 17:42
Condividi questo articolo

La difesa a tre dell’Inter “rischia” di aver trovato la sua dipendenza da de Vrij, vero uomo-chiave del successo di Conte. Eppure c’è da attendersi uno stop ponderato per il centrale olandese, che serve al top della forma nei prossimi due match clou

DE VRIJ AL TOP – La splendida prestazione di Stefan de Vrij contro la Lazio è stata “solo” la quarta della sua stagione dopo quelle contro Udinese, Slavia Praga e Milan. La quarta completa in undici giorni. Insostituibile per Antonio Conte una volta smaltito l’infortunio delle prime due uscite. La difesa a tre dell’Inter non può fare a meno del suo regista, ma giocando ogni tre giorni – soprattutto in attesa di sfidare Barcellona in Champions League e Juventus in Serie A – bisogna iniziare a fare dei ragionamenti a lungo raggio. L’Inter non può presentarsi a certi appuntamenti senza de Vrij, pertanto è possibile ipotizzare quando Conte farà rifiatare l’olandese: sabato a Genova in casa della Sampdoria? Lo scenario sembra quello più logico per evitare rischi inutili.

DUE SOLUZIONI – Il suo sostituto nel ruolo è Andrea Ranocchia, già titolare contro Lecce e Cagliari, anche se Conte dovrà centellinare prima Diego Godin, trentatreenne rientrato da poco da un infortunio, mentre l’highlander Milan Skriniar forse può spingere fino alla sosta (in ogni caso, Alessandro Bastoni scalda i motori per debuttare in maglia nerazzurra). Se de Vrij dovesse rifiatare contro la Sampdoria, potrebbero verificarsi due diverse soluzioni, con la possibilità che Danilo D’Ambrosio torni a fare il terzo di destra: Godin o Ranocchia al centro della difesa a tre al posto di de Vrij. Tutto dipende dal numero di cambi che vorrà fare Conte, dato che non farà mai turnover totale nella sua linea a tre, bensì ruoteranno tutti a turno.

SPIEGAZIONE DI CONTE – Le parole di Conte alla vigilia di Inter-Lazio (vedi articolo), infatti, fanno capire che giudica il ruolo di centrale molto meno dispendioso di quello di terzo (destro e sinistra), pertanto l’esclusione di Godin potrebbe verificarsi così come “traslarsi” nel ruolo di de Vrij: «Per quello che riguarda Godin, ha giocato la partita contro l’Udinese e riposato in Champions, quindi sarebbe la seconda consecutiva e non la terza. De Vrij ha avuto un piccolo affaticamento, ma per la sua posizione può giocare un bel tot di partite. Poi sono ragazzi allenati, stanno bene. Io dovrò fare delle scelte considerando il tutto, alcune volte dovrò prendere dei rischi». Domani nella conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Inter Conte sicuramente darà altri spunti, ma appunto non va esclusa la possibilità che de Vrij rifiati partendo dalla panchina e Godin lo faccia venendo schierato in mezzo, senza rinunciare al match winner D’Ambrosio e a Skriniar schierati ai lati.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.