Dalbert e il bipolarismo: da fenomeno a 5. Spalletti riflette e Ausilio?

Articolo di
8 settembre 2018, 22:22
Dalbert Henrique Sassuolo-Inter

La parabola di Dalbert è decisamente sorprendente per le caratteristiche e le qualità del terzino (su cui Spalletti continua a puntare). Il brasiliano, acquistato lo scorso anno a suon di milioni da Ausilio, in allenamento sta dimostrando la sua cifra tecnica, ma in campo sembra sopraffatto dalle difficoltà. Analizziamo le ultime prestazioni e le prospettive

Dalbert e il problema campo: Spalletti ci punta, Ausilio guarda il mercato?

Arriva la pausa per le Nazionali, ma l’Inter prosegue la preparazione in vista delle prossime sfide. Tra i nerazzurri si segnala in allenamento un ottimo Dalbert. Il terzino ha segnato un gran gol, dando prova delle sue qualità tecniche. Strano a dirsi, ma in campo, almeno con la maglia nerazzurra, niente di tutto questo si è mai visto. Contro il Sassuolo, alla prima di Serie A, il brasiliano ha nuovamente deluso: cross sbagliati o senza senso, limiti nella fase difensiva, troppi errori anche negli appoggi più semplici. Eppure Spalletti continua a puntarci, ma Piero Ausilio continua a pensare a Darmian o profili simili, nel caso in cui l’ex Nizza non dia segni di miglioramento.

Spalletti-Dalbert: da 3 a 4 e viceversa. Bipolarismo o ansia?

Negli ultimi mesi, Spalletti ha lavorato con il gruppo a diverse soluzioni tattiche. La difesa a 3 è un’opzione e forse porterebbe i vantaggi sperati: Dalbert sarebbe “costretto” ad alzare di diversi metri la sua posizione di campo, scatenando corsa e velocità e pensando meno alla fase difensiva. E’ doveroso sottolineare, però, che dopo un anno di cura Spalletti, il brasiliano ha ormai assimilato i concetti della linea a 4, dalle diagonali alla fase di spinta. Il problema di Dalbert resta quindi l’impatto con la partita e contro il pressing avversario: l’ex Nizza sembra incapace di dominare gli errori, appare ansioso e frettoloso anche nelle giocate banali. Saranno mesi di valutazioni per tutte le parti in causa: Dalbert al bivio, Ausilio e Spalletti lo aspettano, ma vogliono risposte (sul campo).







ALTRE NOTIZIE