Coutinho, da scarto Inter a maghetto: ritorno a S.Siro da stella

Articolo di
30 Agosto 2018, 23:53
Condividi questo articolo

Si sono svolti oggi i sorteggi della Champions League, con l’Inter – che ritorna dopo l’ultima apparizione nella stagione 2011-2012 – che è finita in un gruppo di ferro contro Barcellona, Tottenham e PSV. Contro i catalani ci sarà anche una ‘sfida nella sfida’: tornerà a San Siro infatti Philippe Coutinho, ceduto dai nerazzurri come oggetto misterioso e diventato ora uno dei migliori giocatori d’Europa

CRESCITA ESPONENZIALE – Dopo sei anni di assenza, l’Inter torna “a riveder le stelle”. E, in questo caso, ‘rivedere’ è il verbo più esatto che si possa utilizzare. Sì, perché tra queste stelle che San Siro tornerà ad ammirare c’è una vecchia conoscenza: Philippe Coutinho. Ma andiamo con ordine: giovedì 30 agosto, a Montecarlo, sono andati in scena i sorteggi della fase a gruppi della Champions League 2017-2018 e l’Inter – come prevedibile, visto la partenza in quarta fascia – è finita in un girone di ferro con Barcellona, Tottenham e PSV. Ed è qui che torna in scena il brasiliano Coutinho, prelevato dai catalani dal Liverpool lo scorso gennaio. Un giocatore portato in Europa proprio dai nerazzurri, ceduto in sordina al club del Merseyside e definitivamente esploso in Premier League. Insomma, un rimpianto per molti interisti.

DA OGGETTO MISTERIOSO A STELLA EUROPEA – La parabola di Coutinho è simile a quella di molti altri giovani talenti: acquistato a soli 16 anni dal Vasco da Gama, approda a Milano nel 2010. Vestirà il nerazzurro per soli tre anni, intervallati nel 2012 da un periodo in prestito all’Espanyol. I numeri non sono brillanti: il brasiliano colleziona infatti soltanto 28 presenze, condite da appena 3 reti. Una carriera, quella all’Inter, martoriata anche dai numerosi problemi fisici, uno dei quali gli impedisce anche di partecipare al Mondiale per Club nel dicembre del 2010. Nel 2013 viene ceduto al Liverpool per 10 milioni di euro. Una buona cifra, considerato il rendimento dell’epoca, che si rivelerà essere però davvero irrisoria alla luce di quanto mostrerà nella sua permanenza nei Reds. In 5 anni di Premier League, infatti, colleziona 152 presenze, condite dalla bellezza di 41 reti. Prestazioni che gli fanno guadagnare il soprannome di Little Magician (‘Maghetto’), grazie anche alla sua tecnica e alla grande visione di gioco. Nel gennaio del 2018 passa poi al Barcellona, diventando il terzo giocatore più pagato di sempre dietro al connazionale Neymar e al francese Kylian Mbappé: l’esborso potenziale dei catalani è infatti di 160 milioni di euro (120 + 40 legati alle prestazioni), una cifra strabiliante se paragonata a quella versata dagli inglesi per prelevarlo dall’Inter.

RITORNO A SAN SIRO – Proprio Coutinho è il giocatore a cui i nerazzurri dovranno fare più attenzione – senza citare Messi, chiaramente – nella sfida contro il Barcellona. Sarà in grado la difesa dell’Inter di contenere il suo estro e di non farlo rimpiangere ulteriormente ai tifosi? Non resta che attendere il 6 novembre, quando a San Siro andrà in scena la super-sfida Inter-Barcellona. Una sfida che vedrà protagonista l’ex che non ti aspetti…


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE