Focus

Correa, Inter nel destino? Ecco chi è e dove giocherebbe l’argentino

Correa è uno dei nomi che nelle ultime ore sta emergendo come possibile rinforzo per l’attacco dell’Inter dopo la partenza di Lukaku verso il Chelsea (vedi articolo). L’argentino ha già lavorato con Inzaghi e la possibilità che possano ritrovarsi a Milano in maglia nerazzurra non è da scartare. Conosciamo meglio la storia e le caratteristiche dell’attaccante della Lazio, già in passato vicino al club milanese.

CARRIERAJoaquin Correa nasce a Juan Bautista Alberdi, nella provincia di Tucuman (da qui il suo soprannome El Tucu) nel 1994. Dopo aver mosso i primi passi nelle giovanili del River Plate e nella Scuola Calcio “Renato Cesarini”, nel 2006 si trasferisce all’Estudiantes, club in cui cresce e con cui fa il suo esordio nel calcio professionistico. La storia è curiosa: nel giorno del suo debutto, a lasciargli il posto in campo è Duvan Zapata. L’attaccante colombiano è oggi l’alternativa proprio a Correa per l’attacco dell’Inter (vedi articolo). Con i nerazzurri la storia avrebbe potuto iniziare molto prima. Juan Sebastian Veron, allora direttore sportivo e ora presidente dell’Estudiantes, lo consiglia al club meneghino e Correa arriva anche ad allenarsi per qualche giorno ad Appiano Gentile, ma l’affare non si concretizza. Ad acquistarlo nel gennaio del 2015 è la Sampdoria. Nel 2016 vola in Spagna, al Siviglia. Il rapporto con l’Italia però è solo momentaneamente interrotto. Due anni più tardi si trasferisce infatti alla Lazio, dove trova Simone Inzaghi che punta subito su di lui per il suo attacco.

Idea per l’Inter

CARATTERISTICHE – Correa è una seconda punta dotata di un grandissimo dribbling e una tecnica sopraffina. Agile e scattante nonostante sia alto 188 cm, ama ricevere palla sull’esterno per poi accentrarsi in velocità. Capace di scardinare anche le difese più chiuse, sa giocare alle spalle di una prima punta che riesce a rifornire con i suoi assist e le sue imbeccate. Pecca molto in fase realizzativa, lo dimostra il fatto che non è mai andato in doppia cifra in campionato in tutta la sua carriera. Giocatore potenzialmente devastante per caratteristiche, tende però a essere discontinuo nell’arco della stagione e a mancare di incisività. Se arrivasse all’Inter, potrebbe giocare alle spalle di Lautaro Martinez, che a quel punto erediterebbe il ruolo di prima punta da Romelu Lukaku.

DESTINO NERAZZURRO? – La Coppa Italia 2018/19 e la Supercoppa Italiana 2019 con la Lazio, la Copa America 2021 appena conquistata con l’Argentina. Questo è il palmarès di Correa. L’occasione di trasferirsi all’Inter e arricchirlo è ghiotta e il giocatore sicuramente non se la lascerebbe sfuggire. Inzaghi sarebbe più che felice di riabbracciare un calciatore con cui ha lavorato molto bene nei suoi anni alla Lazio. Ora la decisione spetta alla società, che deve consegnare al tecnico i sostituti di Lukaku per non presentarsi al via della stagione con il reparto avanzato completamente sguarnito. Correa è un’idea che stuzzica, una rivoluzione anche tattica rispetto al centravanti di peso alla Lukaku. Non resta che attendere per conoscere i prossimi sviluppi di mercato in casa nerazzurra, con Correa che potrebbe finalmente finire all’Inter, anche se con qualche anno di ritardo.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button