Focus

Conte, i suoi desideri all’Inter hanno fortune opposte

Conte è un allenatore con pretese chiare in fatto di mercato. Lo si è intravisto al primo anno all’Inter, e la conferma arriva nell’estate 2020. Tuttavia i giocatori voluti espressamente da lui stanno avendo fortune ben diverse coi colori nerazzurri.

VOGLIE DI MERCATOAntonio Conte è da sempre un allenatore esigente sul mercato. Il tecnico dell’Inter ha idee precise, conosce a menadito i codici del suo calcio, e sa quali giocatori possono esaltarlo. Nella prima estate nerazzurra minacciò la rottura quasi istantanea se non fosse arrivato Romelu Lukaku. E la pretesa del belga sta abbondantemente appagando sia lui sia i tifosi dell’Inter, 61 gol e 91 partite dopo. E nel 2020, prima estate (con calcio di mezzo) completa per Conte a Milano, riesce a ottenere solo giocatori espressamente voluti da lui. Che tuttavia stanno avendo fortune diverse coi colori della Beneamata.

CONFERME ESTERNE – Il vero colpo dell’Inter nell’estate 2020 è Achraf Hakimi, che diventa ufficiale addirittura a stagione 2019/20 in corso. A inizio anno alcuni detrattori provavano a trovare difetti al marocchino, ma i numeri zittiscono tutti. Finora in stagione il numero 2 ha 40 presenze, 6 gol e 8 assist. È lui il gamechanger dell’Inter di Conte (vedi focus), sulle corsie esterne e non solo. Ma i desideri del tecnico non guardano solo al lusso, perché nessuno più di Conte è consapevole dell’importanza dei gregari. Un ruolo che si adegua perfettamente alla silhouette di Matteo Darmian. Che arriva dal Parma a campionato già iniziato, e che sta giocando un ruolo chiave nella cavalcata nerazzurra (anche grazie ad Hakimi). A referto, il numero 36 in stagione ha 39 presenze, 4 gol e anche 3 assist. Il colpo più sottovalutato, e di conseguenza col miglior rendimento in funzione delle aspettative iniziali.

DELUSIONI – Lo stesso non si può invece dire di altri due oggetti del desiderio di Conte. Il primo è Arturo Vidal, vero e proprio fedelissimo del tecnico, che riesce a riabbracciarlo sette anni dopo l’ultima volta. Tuttavia il cileno è senza dubbio tra i meno positivi in questa stagione dell’Inter, a causa anche (ma non solo) dei tanti infortuni. E la sua fedina si sporca soprattutto nel tragitto europeo: causa il rigore del pareggio nell’andata col Borussia Monchengladbach, e si fa espellere stupidamente contro il Real Madrid. Viene così completamente a mancare il tanto decantato apporto di esperienza, che Conte e i tifosi si attendevano anche da Aleksandar Kolarov. Che però da braccetto difensivo causa non pochi danni (bollino nero sul suo derby di andata), ed esce presto dai giochi. Il serbo ha solo 11 presenze, alla fine dei conti, e l’ultima risale a gennaio (nell’andata contro la Roma).

SPUNTI FUTURI – Questo resoconto serve quindi per delineare gli eventuali movimenti futuri di mercato dell’Inter. Per migliorare ancora, la squadra di Conte necessita di giocatori di alto livello nel pieno della carriera (o addirittura all’inizio, Hakimi ha solo 23 anni). E anche di gregari in grado di far rifiatare i titolari, ritagliandosi comunque uno spazio nelle fortune del gruppo, come Darmian. L’esperienza che si pensava che portassero Kolarov e Vidal non ha mai varcato le soglie della Pinetina. E poi si sa, la migliore esperienza è quella che si costruisce vincendo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh