Focus

Calhanoglu, primo anno all’Inter e addio a un’etichetta: non solo qualità

Calhanoglu in queste ultime ore è al centro delle cronache per motivi che non c’entrano nulla con il calcio e in generale poco piacevoli. Del centrocampista turco se ne dovrebbe parlare in altri termini visto che la stagione è appena terminata e si possono tirare le somme. Raccontiamo un po’ la sua prima annata nerazzurra in numeri e non solo

NUMERIHakan Calhanoglu ha appena terminato la sua prima stagione all’Inter. Il turco, protagonista suo malgrado della festa scudetto del Milan, dopo un inizio in sordina si è perfettamente integrato negli schemi e nelle idee di Simone Inzaghi, diventando un punto fermo e imprescindibile del centrocampo nerazzurro. L’ex rossonero, giunta all’Inter con l’etichetta di giocatore discontinuo, non solo ha assicurato un ottimo livello di affidabilità ma anche buonissimi numeri. Calhanoglu ha realizzato 12 assist, numero che condivide con Nicolò Barella, solo due in meno del miglior assist-man della stagione di Serie A appena conclusa, ovvero Domenico Berardi. 7 gol totali, di cui 3 su rigore e non banali: uno nel derby di andata con il Milan, l’altro nella partita di andata con il Napoli e il terzo nella fondamentale vittoria contro la Juventus all’Allianz Stadium. Senza considerare quello del 2-2 realizzato in finale di Coppa Italia, sempre contro i bianconeri.

CALHANOGLU CON QUALITÀ MA ANCHE QUANTITÀ

CORAGGIO E GRINTA – In Serie A ha realizzato 33 presenze totali con l’86.8% di precisione passaggi (dati Whoscored). Nessun assist e nessun gol in Champions League, dove ha realizzato 5 presenze. Nel doppio confronto con il Liverpool non ha sfigurato, colpendo un’incredibile traversa nella sfida di andata a San Siro. Se l’Inter è stata tra le squadre a siglare più gol da calci d’angolo il merito è soprattutto suo. E poi tanto sacrificio in mezzo al campo, coraggio e grinta nei momenti cruciali. La sua prima stagione all’Inter non può che essere considerata positiva, tenendo anche conto del fatto che arrivava con il non semplice compito di sostituire Christian Eriksen. Un colpo a parametro zero di massima utilità.

Leggi le pagelle di fine stagione: qui i voti dei centrocampisti con commento

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh