Focus

Calhanoglu non sa fare solo il trequartista: il suo passato parla chiaro

Hakan Calhanoglu è ufficialmente un nuovo calciatore dell’Inter (vedi annuncio). Ora viene spontaneo chiedersi come giocherà nella formazione di Simone Inzaghi. Dal suo passato in Germania, però, arriva un segnale chiaro.

INNESTO DI QUALITÀHakan Calhanoglu arriva all’Inter e aggiungerà qualità al centrocampo Campione d’Italia. Il tasso tecnico del turco ufficialmente ex Milan è indubbio, ma il primo obiettivo di Simone Inzaghi sarà un altro. Il nuovo tecnico non dovrà infatti limitarsi a capire come inserire Calhanoglu nel suo centrocampo. Inzaghi dovrà soprattutto aiutarlo a trovare in nerazzurro quella continuità quasi mai vista in rossonero. Per garantire ritmo e fluidità alla manovra dell’Inter, senza bruschi cali di tensione come spesso è capitato nelle prime quattro stagioni italiane.

RUOLO FLUIDO – Parlando di Calhanoglu viene immediato associargli il ruolo di trequartista. Sia per il numero di maglia, la 10, tipicamente sulle spalle di chi bazzica la trequarti offensiva. Sia perché quella è la zona in cui lui stesso trova più congeniale agire (vedi focus). Tuttavia, se si osserva al suo passato precedente al Milan, si troverà che l’indole del turco in campo era ben diversa. Lo si può evincere dalla heatmap della sua ultima stagione in Bundesliga (2016/17), con la maglia del Bayer Leverkusen (fonte: WhoScored):

Come si può vedere, in passato Calhanoglu si è già mosso come mezzala di qualità, occupando il centro sinistra del campo, proprio come potrebbe fare all’Inter. Anche perché, come conferma il giocatore stesso, è già avvenuto un dialogo col nuovo allenatore, e c’è affinità totale tra i due. Non resta quindi che vedere con quale approccio si inserirà il nuovo giocatore nello scacchiere dei Campioni d’Italia.

UFFICIALE – Calhanoglu è un nuovo giocatore dell’Inter: il comunicato

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button