FocusPrimo Piano

Calhanoglu, l’eredità di Eriksen e il riscatto di anni mediocri

L’Inter, appresa la notizia del malore accusato da Christian Eriksen, non ha esitato un momento e si è messa alla ricerca del sostituto ideale. Il nome è quello di Hakan Calhanoglu con il turco che è arrivato a parametro zero dopo essersi svincolato dal Milan. 

VOGLIA DI RISCATTO – L’Inter ha scelto Calhanoglu come sostituto di Eriksen. Forse il turco sarebbe arrivato lo stesso, anche se il danese fosse stato in piena forma e a disposizione. L’eredità lasciata da Eriksen non è certo semplice: con lui in campo l’Inter ha cambiato passo, ha inserito qualità e lo Scudetto è stata la giusta conseguenza. Simone Inzaghi crede molto nelle caratteristiche di Calhanoglu e lo vuole far diventare il suo nuovo Luis Alberto. Il turco ha sempre ricoperto una zona più avanzata del campo, da trequartista, e quando chiamato in causa da mezz’ala sinistra non si è mai ben comportato. Questo sarà l’anno zero, l’anno in cui ha cambiato sponda del Naviglio milanese lasciando la maglia rossonera e vestendo quella nerazzurra (vedi articolo). La volontà del giocatore è quella di riscattare delle stagioni non brillanti che lo avevano un po’ messo al centro delle polemiche dei suoi ex tifosi. Contro il Genoa Calhanoglu avrà la prima occasione per impressionare i suoi nuovi supporters. Inzaghi ci crede, come detto e l’Inter vuole vedere in campo il miglior Calhanoglu ammirato in Bundesliga e per qualche sprazzo al Milan. Riuscirà il turco a riscattarsi?

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button