Focus

Brozovic si svaluta giorno dopo giorno, Inter costretta a intervenire: dentro o fuori

Brozovic al momento ha un piede dentro l’Inter e un piede fuori ma nel giro di un mesetto – e possibilmente non oltre – bisognerà definire il giusto posizionamento. Da calciatore nerazzurro come oggi o da futuro ex. L’argomento rinnovo diventa sempre più scottante dopo ogni fumata grigia tendente al nero

SCADENZE PERICOLOSE – Il “caso” Marcelo Brozovic non è tale finché non scoccherà la mezzanotte del 1° febbraio 2022. In casa Inter tiene banco il futuro del centrocampista croato, che da tempo rappresenta la vera priorità della società nerazzurra (vedi focus). Una situazione critica e delicata tanto quella che riguarda Paulo Dybala per la Juventus, Franck Kessié per il Milan, Lorenzo Insigne per il Napoli e Andrea Belotti per il Torino (vedi articolo), tra gli altri. Quello che sta per iniziare è l’ultimo mese buono per negoziare in maniera definitiva il nuovo accordo. Altrimenti il contratto in scadenza il 30 giugno 2022 non può essere “ri-trattato” con le condizioni ideali. L’Inter è già fuori tempo massimo e Brozovic ha tutto il diritto di alzare l’asticella delle richieste economiche.

Brozovic-Inter: un rinnovo più importante di altri

RINNOVO NECESSARIO – Il valore tecnico di Brozovic aumenta partita dopo partita, ma nel frattempo diminuisce il suo valore di mercato all’avvicinarsi della fatidica data. Quella che lo renderebbe uno dei parametri zero più ambiti del calciomercato estivo. Giorno dopo giorno diminuisce anche il potere “contrattuale” dell’Inter, che sta lasciando il controllo quasi totale al numero 77 croato. Il punto d’incontro, che sia a metà strada o meno, dovrà verificarsi nei prossimi giorni. Al massimo settimane. Protrarre la cosa per altri mesi creerebbe una situazione nel complesso poco… simpatica. L’Inter ha il dovere di evitare una beffa in stile Gianluigi Donnarumma, ma allo stesso tempo non può ignorare di essere beffata a distanza di un anno dal colpo Hakan Calhanoglu a zero. Lo scenario è chiaro, senza sfumature: Brozovic dentro o fuori. La firma sul rinnovo è l’unica cosa che interessa oggi all’Inter, al di là degli altri piani futuri con o senza il fuoriclasse croato. Bisogna tornare in controllo del proprio asset numero 77.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button