Brozovic senza Rafinha: cambia il rapporto tra il croato e il trequartista

Articolo di
21 agosto 2018, 14:43
Brozovic

Prestazione di Reggio Emilia a parte Marcelo Brozovic dovrà fare i conti con il mancato ritorno di Rafinha che lo costringerà a rapportarsi in maniera diversa a un trequartista meno votato alla fase di costruzione.

NUOVI EQUILIBRI – L’anno scorso svolta dal punto di vista del gioco era arrivata nel mese di marzo quando Luciano Spalletti decise di spostare Marcelo Brozovic in mediana promuovendo Rafinha titolare nel ruolo di trequartista garantendo così al centrocampo dell’Inter maggiore qualità. La scelta da parte del club di non riscattare il brasiliano e acquistare Radja Nainggolan e Lautaro Martinez garantirà alla squadra maggiore fisicità, più gol e inserimenti in area di rigore ma abbasserà per ovvie ragioni il tasso tecnico con Brozovic destinato a diventare l’unica fonte di gioco in fase di costruzione. Dal croato ci si attende e ci si augura quindi un ulteriore salto di qualità, questa volta non solo da un punto di vista del rendimento ma anche e sopratutto della leadership nella speranza che possa prendersi con sempre maggior frequenza la responsabilità di impostare l’azione senza però avere più la possibilità di dialogare costantemente con un compagno dai piedi buoni più abituato ad indietreggiare per andare a prendersi il pallone piuttosto che a correre in avanti.






ALTRE NOTIZIE