FocusPrimo Piano

Brozovic e quel fake ultimatum che non serve a nessuno: l’Inter vada in fondo!

Brozovic tiene sulle spine l’Inter, che non ha ancora trovato la formula giusta per convincere il centrocampista croato a rinnovare. L’ipotesi dell’ultimatum di fine anno è difficile da comprendere, perché sarebbe un autogol per la società nerazzurra

FAKE ULTIMATUM – “O rinnovi entro dicembre oppure le negoziazioni non andranno avanti da gennaio in poi”. Ipotizzare uno scenario simile, in cui l’Inter dà un ultimatum a Marcelo Brozovic, è utopia. Perché la rottura anticipata è controproducente per tutti. Soprattutto per la società nerazzurra. A che servirebbe avere un titolarissimo separato in casa fino a giugno? L’Inter oggi non è nella posizione di porre condizioni simili al centrocampista croato, che andrà in scadenza il 30 giugno 2022. L’ultimatum, al più, dovrebbe essere diverso: “O rinnovi entro dicembre oppure a gennaio ti cediamo piuttosto che metterti fuori rosa fino a giugno”. Già così sarebbe diverso. Non può esistere lo scenario della rottura interna prima dell’addio a parametro zero in estate.

Brozovic con o contro l’Inter: è tempo di scegliere

RINNOVO O ADDIO – Il futuro di Brozovic per l’Inter non può trasformarsi in una beffa stile Gianluigi Donnarumma per il Milan, con tutte le differenze del caso. Se la proposta nerazzurra non potrà mai soddisfare il classe ’92 croato, meglio separarsi prima per evitare l’addio a parametro zero e bruciare la possibile plusvalenza (anche se minima, a gennaio). E se Brozovic sceglierà di non rinnovare per firmare a costo zero con un nuovo club, facendo valere tutto il suo potere contrattuale, inutile sperare che sia concentrato sulla seconda parte di stagione in maglia Inter (anche se non esiste alternativa, in rosa). Delle due cose, una: o il rinnovo o l’addio a gennaio, senza vie di mezzo. L’Inter inizi a pensare al sostituto già per il mercato di gennaio se pensa di abbandonare le trattative per il rinnovo entro e non oltre Natale. Altrimenti si faccia chiarezza prima di subito senza finti ultimatum mediatici, perché il rinnovo magari potrà avvenire più in là in seguito alle modifiche nella negoziazione. Brozovic, dentro o fuori?

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button