FocusPrimo Piano

Bologna-Inter, lo 0-6 a tavolino è impossibile ma il Giudice Sportivo rischia il precedente

Bologna-Inter al momento non ha un risultato omologato. E nelle prossime ore verrà ufficializzata la decisione del Giudice Sportivo, che ha davvero l’imbarazzo della scelta sullo 0-3 a tavolino da assegnare. Esiste anche un’altra ipotesi ma il rischio di creare un pericoloso precedente è altissimo. Tutto ciò a prescindere dalla correttezza dell’Inter di accettare la decisione di giocare la partita in un’altra data

PARTITA INFINITA – La partita “fantasma” Bologna-Inter (vedi focus) non è mai realmente iniziata. Ma non è ancora finita. E probabilmente non finirà nelle prossime ore. Quando è atteso il comunicato ufficiale del Giudice Sportivo, Dott. Gerardo Mastrandrea, che condizionerà anche il “caso” Hakan Calhanoglu (vedi articolo). Le possibilità che assegni lo 0-3 a tavolino all’Inter sono elevatissime. Ma l’ipotesi della partita in sub iudice non va accantonata. Anche perché il Giudice Sportivo, paradossalmente, dovrà valutare due possibili 0-3 a tavolino. Il primo 0-3 a tavolino è quello preannunciato in seguito allo stop della AUSL di Bologna, che ha reso impossibile l’arrivo della squadra rossoblù presso lo Stadio “Renato Dall’Ara” causa COVID-19. Quindi, la mancata presentazione del Bologna dovrebbe valere lo 0-3 in favore dell’Inter. A prescindere dal conseguente ricorso, che verrebbe accolto quasi certamente. Così come l’OK nerazzurro a giocare Bologna-Inter alla prima data utile. Nulla di nuovo.

Bologna-Inter, uno 0-3 a tavolino non vale l’altro

DOPPIO TAVOLINO – Il secondo 0-3 a tavolino, però, è legato allo scenario esattamente opposto. Ed è frutto di un errore grottesco del Bologna. Confermato dalla presentazione della distinta (vedi formazioni ufficiali di Bologna-Inter). In pratica, siccome è stata consegnata la formazione ufficiale di Sinisa Mihajlovic con tanto di panchina minima (e calciatori positivi al COVID-19…), il Bologna sarebbe dovuto presentarsi allo stadio. Per giocare. Pena, appunto, la sconfitta a tavolino per mancata presentazione in campo dopo aver ufficializzato la propria presenza alla partita. E in questo caso non c’entra nulla né la AUSL né il COVID-19. Un autogol inspiegabile che il Bologna proverà a spiegare. Probabilmente per vie legali, dopo la decisione del Giudice Sportivo. Sentenze non cumulabili, ovviamente. Sappiamo che non sarà possibile assegnare lo 0-6 a tavolino all’Inter e c’è chi ipotizza già la data per il recupero di Bologna-Inter, ma occhio a creare un rischioso precedente…

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button